Utente 273XXX
Vorrei sapere se nella casistica che conoscete in linea generale l'anestesia locale per interventi di lifting scrotale (problema di scroto palmato) e aspirazione grasso adiposo è a rischio di deficit erettile permanente, io ne ho subito uno ed ebbi delle erezioni deboli per alcuni giorni dopo l'intervento (è normale?) poi a distanza circa di una settimana o forse due non ricordo bene una di roccia, avevo lo scroto tutto gonfio con un ematoma come se avessi preso un calcio e logicamente i punti sullo scroto e fino a metà asta. Nei mesi a seguire ebbi solo due rapporti uno debole dove non tenevo l'erezione ma ero anche un po' nervoso ed uno buono in relax, poi un mese dopo uno discreto e nei mesi seguenti è emerso un vero deficit erettile per scarsa affluenza di sangue nelle arterie con l'impossibilità di avere rapporti.
Ho eseguito il test sulle sensazioni del pene in base ad impulsi elettrici ed è andato bene l'ecodoppler pure è buono il rigiscan discreto (70-100%) anche se con una sola tumescenza.
Se c'è un minimo dubbio riferibile all'anestesia esiste un test che può certificare un danno da anestesia? Magari un test sui nervi erigendi?

Grazie per l'attenzione.
.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
La anestesia locale dopo 24 ore non ha più alcun effetto. Le cause del suo problema non risiedono nell intervento