Utente 413XXX
Gentili dottori,
vorrei chiedervi un parere riguardo la terapia che mi è stata proposta dal chirurgo vascolare dopo aver fatto l'ecodoppler agli arti inferiori per il quale è risultato che all'arto sx ci sono angectasie diffuse e al dx angectasie diffuse+ramo collaterale posteriore insufficiente.
La terapia che mi ha proposto è quella sclerosante: considerando che sono una ragazza di 23 anni e che probabilmente, a detta del dottore, la patologia è su base genetica (anche se né i miei genitori né i miei nonni ne soffrono), vorrei sapere se esistono terapie più efficaci, che diano una possibilità di recidiva minore e che siano meglio appropriate al mio caso e alla mia età; ho letto ad esempio dell'ozonoterapia.
Vi ringrazio in anticipo per i consigli che mi potrete dare.
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UN CONSULTO A DISTANZA

Gentile Utente,
le manifestazioni cliniche che descrive sono purtroppo molto diffuse anche nelle ragazze della sua età.
Una osservazione specialistica è necessaria per valutare la eventuale presenza di altri segni di insufficienza venosa e per mettere in pratica una adeguata prevenzione che alla sua età è quanto mai efficace e opportuna.
D'altra parte mi sembra di capire che Lei ha già preso in considerazione il problema sotto questo aspetto, mentre le manifestazioni già evidenti potranno essere affrontate, nella stagione autunnale o invernale, mediante scleroterapia, che resta in questo caso il trattamento di scelta.
L'ozonotearapia non è metodica diffusa tra chi cura con maggiore esperienza queste affezioni.

Le accludo un articolo che potrebbe esserLe utile:

http://www.medicitalia.it/minforma/chirurgia-vascolare-e-angiologia/97-eliminare-capillari-teleangectasie.html
[#2] dopo  
Utente 413XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio per la cortese risposta.