ernia  
 
Utente 430XXX
Buonasera, ringrazio in anticipo chi mi risponderà.
Sono stato operato di ernia inguinale dx il 13\05\16 con impianto protesico, dopo circa una settimana dall'intervento ho iniziato a camminare anche se con un po' di fatica, tuttavia dopo circa 30 giorni dall'intervento ho avuto netti miglioramenti, accusando solo un leggere bruciore sotto la ferita ed un leggere ''colpetto'' nel punto della ferita quando tossivo o starnutivo, ma la visita dal medico curante riferiva che era tutto nella norma, anzi il cordone non si sentiva neanche. Dopo 30 giorni sono ritornato in palestra, ma eseguendo esclusivamente esercizi che non mi causavano fastidio.
Questi bruciori nella zona della ferita e anche un leggero intorpidimento della pelle nella zona poco sotto la cicatrice, sono continuati per circa 2 mesi, così decisi di dedicarmi al totale riposo per 3 settimane non compiendo neanche la mia corsetta giornaliera di 20 min.
Il ''dolori'' dopo queste settimane ero del tutto spariti, tranne qualche sintomo ogni tanto, così ripresi la palestra iniziando con esercizi più impegnativi, stando attento a non sforzare comunque la zona inguinale.
Ora a distanza di sei mesi dopo un raffreddore che ha causato 2/3 giorni di tosse, ho avuto dolori nella zona della ferita sentendo dei '' colpetti'' sulla ferita ( verso la parte bassa) che si sono comunque attenuati in leggeri doloretti solo quando starnutisco o tossico. Mi sono recato dal medico curante, circa una settimana fa e mi ha riferito che non sentiva nessuna ernia, tuttavia quando mi ha visitato, nell' eseguire i colpi di tosse non ho sentito questi ''colpetti'' e quindi avrebbe potuto sbagliarsi ?? Inoltre dopo 6 mesi dall'intervento sento la parete addominale bassa come se fosse ''troppo rilassata'' e sento un leggero fastidio nella zona della cicatrice quando provo a contrarre l'addome, inoltre la zona della ferita al tatto la sento contratta, provocandomi un leggere ''tiraggio'' della parte destra dell'addome.
Mi chiedo, mi passeranno mai questi sintomi, posso addirittura peggiorare? Comunque al più presto voglio fare una visita specialistica dal medico da cui ho subito l'intervento. Grazie per l'attenzione e mi scuso per la forma del messaggio. Buonaserata.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, con il tempo la sintomatologia potrà migliorare, pur rendendosi consapevole che una protesi inserita nel suo inguine, ha cambiato in qualche modo la percezione sensitiva della parte operata. Ritornerà a fare comunque tutto quello che faceva prima che le comparisse L'ernia.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 430XXX

Iscritto dal 2016
Grazie mille per la risposta dottore. Ho dimenticato di aggiungere che ho un leggero rigonfiamento e dolore tra la sacca scrotale ed il linguine (dx). Dipende sempre dall'intervento? Grazie mille.
[#3] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Probabilmente si e se è così come ritengo, vedrà che progressivamente migliorerà.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 430XXX

Iscritto dal 2016
Grazie mille dottore è stato molto esaustivo. Buona giornata.
[#5] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Di nulla e auguri