Utente 430XXX
Buongiorno.
Dopo avere fatto un cardiogramma sotto sforzo per ottenere l'abilitazione alla pratica agonisitica (basket) mi hanno trovato un "sottoslivellamento nel tratto ST ca 1,5 mm in pz con ipertensione arteriosa in modesto controllo (in data odierna 130/80 mmHg)". In base a questo mi hanno richiesto un ecocardiocolordoppler e un test ergometrico massimale. I risultati dell'eco sono stati: "normale per dimensioni, spessori e cinesi il ventricolo sinistro. Funzione globale conservata (Fe>0.60). Funzione diastolica conservata (E/e 6,3). Normale per dimensioni e cinesi il ventricolo destro. Lieve insufficienza mitralica secondaria a difetto di coaptazione dei lembi. Minima insufficienza tricuspidale da cui, per eseguità del rigurgito, non è derivabile PAPs. Normali le dimensioni dell'atrio sinistro, del bulbo aortico e dell'aorta ascendente. Non immagini riferibili a versamento pericardico".
I risultati del test: "Test massimale interrotto ad alto carico per raggiungimento FC max. Segni di sovraccarico già presenti in basale (piu accentuati in sede inferiore) che si accentuano al picco dell'esercizio (PA non ben controllata sotto sforzo) Rapida regressione nel recupero precoce. Assenza di sintomi, non aritmie. A completamento delle indagini consiglio TAC coronarica". La TAC ha evidenziato: "Coronarie con regolare origine e decorso. Agatston score: 410 corrispondente alla presenza di severe calcificazioni coronariche. Quadro di dominanza destra. CDx: presenza di placche fibro-calcifiche al tratto medio e prossimali determinanti stenosi lievi (25-50%). Tronco comune: non stenosi. IVA: presenza di placche fibro-calcifiche al tratto prossimale determinanti stenosi lievi (25-50%). 1 diagonale regolare. CX: vaso sottile apparentemente indenne da lesioni. Nei limiti di norma il parenchima polmonare indagato, le camere cardiache, l'aorta toracica e le arterie polmonari. Il medico e i cardiologi che mi hanno seguito mi hanno prescritto: Tenormin 50, CardioAspirin e Atorvastatina in aggiunta a Ramipril 5 che già prendevo per ipertensione.
Arrivo al dunque. Tutto questo ha provocato in me un profondo senso di sconforto e apprensione e da circa un mese a questa parte mi sembra che la pressione si sia alzata ulteriormente e soprattutto al mattino ho un dolore al petto lato sx. Ieri mattina la pressione era 170/100. Ora, è possibile che tutta questa agitazione abbia provocato questo? Il dolore al petto può essere una conseguenza? peò inoltre aumentare quando la pressione è particolarmente alta. Mi scuso per essermi dilungato ma sono abbastanza disperato. Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lei h ina prova da sforzo positiva per ischemia
Ha eseguito una TC coronarica che mostra una coronaropatia aterosclerotica da seguire attentamente.
Io avrei eseguito una coronarografia ma visto che ha eseguito la TC potrà essere programmata in seguito

Per ciò che concerne la terapia mi pare molto sottodosata per il suo peso : 50
Mg di Tenormin è una dose una per un ragazzo SUI 30 kg
Se si sceglie un beta bloccante come quello occorre un dosaggio congruo per un adulto ed 100 mg mattino e sera.
Interrompa attività sportiva e cammini quotidianamente. Stia ovviamente lontano da fumo attivo e passivo

Arrivederci

Cecchini
[#2] dopo  
Utente 430XXX

Iscritto dal 2016
Grazie per la cortese e celere risposta.
Riguardo il dolore mi puo dare pareri?
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Sono sospettinoer dolori anginosi
Ecco
Perché avrei preferito
Una coronarografia .
In ogni caso la terapia in atto è modestissima

Arrivederci