Utente 430XXX
Io e mio marito siamo sposati da quasi 5 anni ma solo negli ultimi due abbiamo deciso di cercare un bimbo, di cui l'ultimo anno seriamente (ovvero visite specifiche dal ginecologo, calcolo dei giorni fertili, etc). Io ho sempre eseguito i miei controlli dal ginecologo e risulto essere in perfetta salute, mio marito invece non si è mai fatto visitare da un andrologo e dopo avere effettuato il primo spermiogramma sotto consiglio del mio ginecologo credo sia il caso di fargli fare una visita accurata. Fermo restando tutto ciò vorrei un consulto sui referti dello spermiogramma e della spermiocoltura e se possibile l'indicazione di un buon andrologo che esercita tra Domodossola e Verbania. Grazie in anticipo per la cortese attenzione.

Spermiogramma

Esame liquido Seminale

Luogo di raccolta: Laboratorio
Volume: 2,5 ml (mio marito era molto stressato per il prelievo)
PH: 7,8
Aspetto: Opalescente
Colore: Grigio
Fluidificazione: Completa dopo 1 ora
Viscosità: nella norma
Spermatozoi
Concentrazione: 38 milioni (>15)
Elementi mobili e progressivi: 39% (> al 32 %)
• Elementi mobili in situ a 30’: 6%
• Elementi immobili a 30’: 55%
• Anomalie testa: nella norma (forme normali >4%)
• Anomalie tratto intermedio: nella norma (forme normali>4%)
• Anomalie coda: nella norma (forme normali >4%)
Agglomerati: Assenti
Note: Eritrociti,leucociti,cellule epiteliali e germinali nella norma

Spermocultura

Materiale: liquido seminale
Esame/Ricerca: Ricerca germi comuni, miceti e Gardnerella
Risultato: Negativo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.ma utente

le consiglio di ripetere l'esame in un altro centro che segua le linee guida del WHO 2010, infatti nel suo esame mancano le percentuali delle forme anomale e delle forme normali, elemento importante per valutare la qualità di un liquido seminale, quindi lo faccia ripetere e se poi lo desiderasse ci faccia sapere.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

il liquido seminale non sembra "drammatico" ma bene fare controllare il tutto da esperto andrologo con chiare competenze in patologia della riproduzione umana.

Sulla questione "indicare un collega" le dico che questa non è la sede per una informazione così particolare e non di interesse generale.

Questo quesito è bene porlo, in prima battuta, al suo medico di fiducia e poi comunque, in altre sezioni del nostro sito, può sempre trovare un aiuto più mirato alla sua domanda.

Ancora un cordiale saluto.
[#3] dopo  
Utente 430XXX

Iscritto dal 2016
Gentile Dott. Carlo Maretti
la ringrazio per la sua celere e precisa risposta.
A questo punto credo che sia meglio trovare il giusto andrologo che sicuramente ci saprà indirizzare ad un laboratorio che segue le direttive WHO 2010 prima di fare altri inutili prelievi, per inciso trovo vergognoso che il laboratorio analisi dell'ospedale di Verbania con sede ad Omegna non sia aggiornato sulle, poi non tanto, recenti direttive, visto che risalgono al 2010.
Cordiali Saluti
[#4] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
purtroppo è un male molto frequente, infatti circa l'80% degli esami seminali fatti in Italia è eseguito male secondo i maggiori esperti.

Cordialità
[#5] dopo  
Utente 430XXX

Iscritto dal 2016
Gentile Dott. Beretta,
grazie per la celere e cortese risposta, ha ragione la mia richiesta sull'andrologo è stata frettolosa e fuori luogo, solo in seguito mi sono accorta di sezioni più idonee.

Sembrerà banale dirlo ma è evidente che al momento non ho un medico di fiducia a cui rivolgermi visto le mie ultime deludenti consultazioni.
Purtroppo con mio enorme dispiacere, mi sono resa conto che sui problemi di fertilità si aggirano tanti avvoltoi, medici dalla dubbia professionalità (che parlano al primo incontro di programmare icsi ed altro, ancor prima di fare anamnesi, visita ed esami per escludere le più banali patologie, per carità non sono un medico, ma conosco le modalità del metodo scientifico applicabile certamente alle medicina, pur non essendo una scienza esatta) ed a volte, per i non addetti ai lavori, è davvero difficile orientarsi.
Le auguro una buona serata.

Cordiali saluti
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

bene sentire ora il vostro andrologo di riferimento ed eventualmente anche far ripetere l'esame del liquido seminale a suo marito come consigliato dal collega Maretti.

A questo proposito i numeri e le percentuali tra parentesi corrispondono ai parametri di riferimento?

Chieda al laboratorio ulteriori chiarimenti.

Ancora un cordiale saluto.
[#7] dopo  
Utente 430XXX

Iscritto dal 2016
Gentile Dott. Beretta,

appena troverò l'andrologo certamente gli farò vedere gli esami.
I valori tra parentesi sono quelli di riferimento.

La ringrazio ancora per il suo interessamento e se ha altri consigli da offrirmi ne sarò lieta.

Ancora Cordiali Saluti.
[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Senza drammi sentite ora il vostro andrologo di riferimento in diretta.

Ancora un cordiale saluto.