Utente 428XXX
Salve, vorrei chiedere un parere su un referto della risonanza dell'atm per capire se è necessario un intervento chirurgico per risolvere un problema che non sono riuscito a risolvere con diversi bite e che porto avanti da anni ( con dolore quasi costante). L'esame è stato eseguito con tecnica TSE, con immagini pesate in DP sul piano sagittale obliquo, T2 sui piani coronali, in posizione di massima intercuspidazione e massima apertura buccale consentita. Alterazione dell'intesità di segnale con assottigliamento della cartilagine meniscale destra, compatibile con condizione di meniscosi, concomita modesta irregolarità da usura del condilo mandibolare nel margine superiore. Alterazione di minore entità è apprezzabile a carico della cartilagne meniscale di sinistra che nelle condizioni di riposo presenta una discreta aterizzazione con ricattatura nella posizione di massima apertura ed apposizione tra le eminenze articolari. Il movimento articolare appare completo e simmetrico a destra, con posizionamento del menisco tra il condilo e l'eminenza articolare. I tomografi coronali documentano a destra modica lussazione mediale della cartilagine meniscale ed una modica lateralizzazione del condilo mandibolare. Spero mi possiate rispondere, sono molto in difficoltà. Grazie mille

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Al di la della RNM non ci dice quali problematiche ha per via dell'ATM,il perche' di diversi bite,se ha dolori e dove,se ha rumori in apertura e/o chiusura,se è un bruxista,se ha fatto terapie ortodontiche o protesiche,se ha fatto una valutazione gnatologica completa iniziale.......Le disfunzioni cranio-cervico-mandibolari
si risolvono non chirurgicamente alla sua età(ci mancherebbe
altro),ma con una corretta valutazione clinica e congrua terapia.
La RNM è compatibile con un quadro iniziale di DCCM.
Cordialità