Utente 430XXX
Buonasera. Recentemente mi sono sottoposto ad una visita cardiologica a causa di sporadiche extrasistole a riposo, specie dopo pranzo e stando seduto. Tutti gli anni faccio una visita sportiva con ecg da sforzo per la pratica del ciclismo, anche se non più agonistico da diversi anni, raggiungendo i 200-250 watt, conseguendo finora annualmente l'idoneità. Soffro da parecchi anni di ansia (anche attacchi di panico fino a qualche anno fa), che cerco di tenere a bada con 1/2 o 3/4 di pastiglia di Sereupin al giorno. In vista della visita, poche ore prima, ho preso 1/2 pastiglia di Xanax, che comunque ha fatto poco effetto, se è vero che avevo pressione a 150/80 (di solito è anche inferiore ai 110/60) e battiti quasi a 80 (sono bradicardico, sui 50 bpm).
L'esame obiettivo non ha dato problemi: toni validi, ritmici, non toni aggiunti, non apprezzabili soffi e segni scompenso; tuttavia l'ecg ha evidenziato: isolato besv, deviazione assiale sn e scarsa progressione primi vettori in V2.
Sulla stampa dell'ecg si legge:
P: 98 ms;
PR: 126 ms;
QRS: 111 ms;
QT: 404 ms;
QTc: 454 ms;
P/QRS/T: 75/-39/49 deg.;
RV5/SV1: 1269/0.670 mV
RV5+SV1: 1939 mV
RV6/SV2: 1106/0.830 mV
In automatico sul responso l'elettrocardiografo aveva riportato: ritmo sinusale, BESV, sospetto emiblocco anteriore sn, con quest'ultima diagnosi che è stata cancellata dal cardiologo, che mi ha consigliato di fare un ecocardio che avevo eseguito ormai quattro anni fa e che era risultata perfettamente normale, sia pure con minima IT ma normale pressione polmonare.
Chiedo gentilmente un Vs. parere su tale responso ed anche sull'intervallo QTc che, da profano, mi sembra alquanto allungato. Potrebbe essere a causa del Sereupin che devo prendere ormai da ca. 15 anni anche se in dosi leggere?

Grazie per la cortesia e cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Io consiglio sempre di NON fidarsi Delle misurazioni automatiche dell elettrocardiogramma , ma della lettura del cardiologo il quale nel suo caso, ha considerato normale i! Suo QTc, ed eliminando la diagnosi di emiblocco anteriore

Arrivederci

Cdcchini
[#2] dopo  
Utente 430XXX

Iscritto dal 2016
Gent.mo dott. Cecchini, la ringrazio per la Sua veloce risposta. Per quanto riguarda la deviazione assiale sinistra, cosa mi può dire? Che problemi comporta? Il cardiologo che mi ha visitato ha detto che potrebbe essere anche dovuto alla mia statura, anche se non sono eccessivamente alto. Ho letto che, eventualmente, sarebbe la deviazione destra che potrebbe più facilmente interessare i soggetti longilinei. Grazie per la cortesia e cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Nel suo caso potrebbe essere dovuta alla prevalenza dei vettori del ventricolo sinistro legata alla attività sportiva .
Una ecografia cardiaca potrà confermare questa ipotesi

Arrivederci

Cecchini
[#4] dopo  
Utente 430XXX

Iscritto dal 2016
Gent.mo dott. Cecchini, scusi se torno ad importunarLa. In che modo l'ecocardio potrebbe confermare la Sua ipotesi? Magari mediante aumento di dimensioni di determinate strutture o quant'altro? L'eco del 2012 non aveva rilevato niente di particolare. Inoltre: la "scarsa progressione primi vettori in V2" è riconducibile sempre alla deviazione assiale sx? Questa deviazione potrebbe peggiorare nel tempo e creare scompensi od altro? Scusi ancora e grazie per la pazienza. Cordiali saluti.
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Vede coloro i quali svolgono per anni attività' fisica sportiva di resistenza 8maratoneti, ciclisti, etc...) sviluppano un aumento degli spessori cardiaci (sia chiama ipertrofia ventricolare sinistra) .
Questo aumento del volume cellulare fa si che il vettore elettrico risultante dalla depolarizzazione del ventricolo sia molto più' predominante rispetto al destro (molto più' che fisiologicamente).
Da cio' deriva l'osservazione elettrica della deviazione assiale sinistra.

Lascio perdere tutto cio che riguarda il cuore dia atleta, che e' tutt'altro che un cuore sano, a causa delle curve pressione volume, etc etc, perché' sarei noiosissimo.

Cordialità'

cecchini
[#6] dopo  
Utente 430XXX

Iscritto dal 2016
Allora mi sottoporrò all'ecocardio sperando che non ci sia niente di anomalo. Cordiali saluti e ringrazio sentitamente per la Sua disponibilità e competenza.