vista  
 
Utente 252XXX
Buongiorno, scrivo per conto del mio compagno, che da febbraio a questa parte riscontra un problema alla vista. Ha 27 anni e fin da ragazzino ha sofferto di emicrania con aura, diagnosticata dai neurologi ai tempi. Era qualche anno però che non aveva più queste crisi. L'ultima l ha avuta inaspettatamente a dicembre 2015 dopo anni che non ne aveva. Sta di fatto però che da febbraio 16 ha iniziato a vedere una macchiolina nell'occhio sx colorata. Tanto è che alla inizio credeva fosse l'inizio di un'aura. L emicrania però nnon si è manifestata stavolta, ma la macchia e rimasta. LA nota solo in certi casi: quando vi è il passaggio chiaro-scuro. Se tiene gli occhi aperti senza sbatterli,non la vede! La vede solo quando sochiude gli occhi, o li batte. O quando si passa davanti all'occhio un dito. La percepisce come un cerchiolino colorato che varia di colore. A volte verde, a volte rosa ecc.. preoccupato e andato dalloculista. Dalla visita risulta che vede 10 decimi da entrambi gli occhi. Il fundus indenne, tranne per una distrofia dell epr che non abbiamo capito cosa comporti. Ha fatto poi anche l'oct, negativa. E il campo visivo, tutto nella norma. L oculista sostiene a sto punto che o sia qualche difetto del gel vitrE Ale e ha detto di aspettare che passi. Se aumenta invece, di andare dal neurologo e che può esser legato al l'emicrania di cui soffriva in passato. La macchia a distanza di 10 mesi ancora non è passata. E sempre uguale. Anche se ultimamente dice di percepirla , a volte, più grande o luminosa, quando magari è nervoso o stressato o fa sforzi: poi pero ritorna piccola come sempre. Avverte anche secchezza oculare, ma solo in questi frangenti stressanti. Ha di recente inoltre notato che se si preme la palpebra (a occhio aperto) la vede. Voi come ci consigliate di procedere? La nonna di lui ha la maculopatia. Non è possibile che sia un problema oculare anche quelo del mio ragazzo? O dobbiamo pensare Davvero al peggio è andare da un neurologo per una rm? Ho letto su internet della corioretinopatia sierosa centrale. Non potrebbe essere questa? Una angiografia si potrebbe fare? E un soggetto che tende allo stress e lavora su 3 turni, al tornio. Resto in attesa di Vs cortese risposta
[#1] dopo  
412966

Cancellato nel 2016
BUONGIORNO LO STRESS INCIDE SU QUESTO QUADRO CLINICO.ANCHE LA SIEROSA CENTRALE HA A CHE VEDERE CON LO STRESS MA UN OCT RETINA LO EVIDENZIA.LA MACULOPATIA SIEROSA CENTRALE RIGUARDA PREVALENTEMENTE GIOVANI LA MACULOPATIA DELLA NONNA INVECE DIPENDE DALLA SENESCENZA MA NON ESISTONO COMPONENTI GENETICHE IN QUESTE MALATTIE.ASSUMA INTEGRATORI SALINI BEVA MOLTA ACQUA E STIA LONTANO DALLA LUCE SOLARE INTENSA CHE AGGRAVANO I DISTURBI RIFERITI.MANTOVA 29/11/2016.
[#2] dopo  
Utente 252XXX

Iscritto dal 2012
Grazie dottore per la Sua risposta. L ho riferito al mio compagno e vedrà si assumere qualche integratore.
Ma quanto a questa macchiolina colorata che vede ormai fissa da febbraio di quest'anno, e che diventa più luminosa o grossa in momenti stressanti o fatiche fisiche, come potrebbe definirsi? Una miodesopsia? Una mosca ... Non volante ma fissa? Preciso inoltre che quando la vede più ampia o luminosa si sente gli occhi molto secchi esattamente come quando gli veniva ai tempi l'emicrania. Solo che non insorge mai, ma la macchiolina permane. Dovrebbe usare anche qualche lacrima artificiale magari?