mano  
 
Utente 307XXX
Buonasera gentili dottori, l'altro giorno mi sono accorto così per caso che se chiudi i pugni delle su mani e alzo il mignoli, quello sinistro va in completa estensione mette quello destro si alza a metà, non riuscendo a raggiungere completamente l'estensione. Non ricordo di aver avuto incidenti particolari. Stessa prova al contrario, ciò apro tutte le dita quando è il mignolo si alza benissimo, appena abbasso L'anulare della mabo dx il mignolo lo segue di più rispetto al sinistro e rimane in flessione a metà. In più quando provo ad estendere il mignolo con il pugno chiuso sento come un fastidio sul dorso della mano verso le ultime zone. Ho fatto una visita neurologica perche sono in cura per stati di ansia ed è risultata negativa e nel contesto ho mostrato questa cosa al medico e questi non ha dato importanza a questa cosa dicendo che possono esistere differenze tra le due mani. Volevo chiedere a voi specialisti da cosa potrebbe dipendere e se è il caso di fare altre visite più specializzate in tale senso. Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

confermo quanto le è già stato detto.

Buona notte.
[#2] dopo  
Utente 307XXX

Iscritto dal 2013
Ringrazio per la sua cortesia.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Di nulla.
[#4] dopo  
Utente 307XXX

Iscritto dal 2013
Buonasera dottore la disturbo nuovamente per un breve consulto. In pratica in questi giorni proprio non mi scendeva giù questo discorso del mignolo e ho fatto prove e contro prove sono a quando ho avvertito un problema al polso. Nello specifico se chiudo il pugno e lo abbasso a martello verso il basso provo un fastidio o meglio un dolore sordo. Se invece nel pugno chiudo il pollice e rifaccio la manovra il dolore sulla parte del polso a qualche centimetro dal attaccatura del pollice fa molto più male tanto da sembrare che qualcosa si spezzi e mi limita nel movimento. Ha significato? Solo la mano destra lo fa.
Inoltre, posso aver causato qualcosa io facendo sempre il movimento di alzare il mignolo e/o flettere le mani in apertura continuamente? Grazie per la sua cordialità
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Andrebbe valutato clinicamente.

A distanza non è possibile fare una diagnosi....
[#6] dopo  
Utente 307XXX

Iscritto dal 2013
Gentile dottore, sono stato dall'ortopedico specialista della mano e mi ha diagnosticato la malattia di de dequervain e mi ha prescritto ghiaccio, cinque giorni di nmesulide e voltaren gel con tutore. Secondo lei, rispetto alla sintomatologia discreta sopra è corretto? Mi scusi l'ansia ma questa patologia può avere a che fare con malattia neurodegenertive come la SLA? Su internet si trova di tutto grazie mille.
Distinti saluti
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Lasci persere internet, soprattutto se è ansioso.

Se non migliora, può fare ultrasuoni, laser, tecar o, se neanche così migliora, una infiltrazione locale.
[#8] dopo  
Utente 307XXX

Iscritto dal 2013
Grazie mille dottore per i suoi consigli.
Saluti
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Di nulla.
[#10] dopo  
Utente 307XXX

Iscritto dal 2013
Dottore in attesa della visita dell'ortoperdico, volevo, se possibile un suo parere sull'esito dell'efografia alla mano:
L'ESAME ESEGUITO CON SONDA LINEARE AD ALTA FREQUENZA HA EVIDENZIATO MODESTI SEGNI DI FLOGOSI CONTIGUI AL RADIALE ED ALL'ESTENSOEE DEL 1 DITO.
MODEST SEGNI SI APPREZZANO A CARICO DEGLI ESTENSORI DELLALE DITA E NELLO SPAZIO RADIO-CARIPICO.
Le volevo chiedere se è compatibile con la diagnosi fatta dall'ortopedico, cioè sindrome di de dequervain?
Mentre per la seconda parte, questa può giustificare l'indolenzionemento che sento all'anulare quando alzo il mignolo (che per altro rispetto all'altra mano non alzo tutto ma il neurologo mi disse che non era un problema)?
[#11] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Si.

Nulla a che fare però con l'anulare e mignolo.
[#12] dopo  
Utente 307XXX

Iscritto dal 2013
Grazie mille dottore.
Buona serat
[#13] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Di nulla.
[#14] dopo  
Utente 307XXX

Iscritto dal 2013
Dottore negli ultimi giorni con la terapia a base di oki il dolore è migliorato tranne se eseguoanovre che lo provocano, però in compenso non notato che il pollice in estensione ha meno forza come se fosse debole e provato, questo potrebbe essere una correlazione con quello che mi è stato riscontrato? Le ricopio l'ecografia Non ecografia alla mano dx
L'ESAME ESEGUITO CON SONDA LINEARE AD ALTA FREQUENZA HA EVIDENZIATO MODESTI SEGNI DI FLOGOSI CONTIGUI AL RADIALE ED ALL'ESTENSORE DEL 1 DITO.
MODESTI SEGNI SI APPREZZANO A CARICO DEGLI ESTENSORI DELLE DITA E NELLO SPAZIO RADIO-CARIPICO.
Grazie mille gentilissimo
[#15] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Si,
[#16] dopo  
Utente 307XXX

Iscritto dal 2013
Grazie mille dottore, ma questo può avvenire anche senza dolore?
GraZie ancora
[#17] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Una infiammazione senza dolore è impossibile.

La mancanza di forza (se è veramente tale) è sempre in assenza di dolore, ma non è correlata a una tenosinovite, cioè una infiammazione dei tendini.
[#18] dopo  
Utente 307XXX

Iscritto dal 2013
Grazie dottore, intendevo assenza di dolore nell'estensione del pollice. Mentre quella al polso ancora quando faccio movimenti che lo evocano c'è in corrispondenza della zona dell'ecografia. Mi scusi per il disturbo buona serata, sempre gentile.
[#19] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Di nulla.
[#20] dopo  
Utente 307XXX

Iscritto dal 2013
Dottore vorrei chiederle un parere su un sintomo. In pratica polpastrello lato sinistro del dito medio quando lo tocco sento tipo una scarichetta di corrente. Ho letto i suoi precedenti consulto e parlava di neurinoma e la cosa mi ha un po' spaventato.
Il sintomo è comparso qualche giorno fa, volevo chiederle però se è possibile che questo sintomo possa essere messo in correlazione con una cosa che forse è successa. Nello specifico se non ricordo male qualche giorno fa nel spegnere la sigaretta ho schiacciato la parte accesa e mi sono bruciato, però non ricordo bene se questo era il dito. Nel caso fosse la bruciatura può portare questo sintomo, cioè la scaricherà elettrica quando picchietto sul lato del polpastrello? La cosa mi preoccupa che possa trattarsi di tumori etc. Grazie in anticipo
[#21] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Aspetti una decina di giorni: il disturbo potrebbe regredire spontaneamente.
[#22] dopo  
Utente 307XXX

Iscritto dal 2013
Grazie mille dottore per la celere risposta, ho letto da suoi consulti che i T. G. Provavano forte dolere che non ho, mentre per quanto riguardi il neurinoma ho letto che si crea su tronchi o ramificazioni, quindi per ramificazioni si intende un interno nervo? Nel senso che se così fosse la scusa dovrei percepirla per tutto il nervo? Perché il fastidio è circoscritto a pochi millimetri del polpastrello laterale. Scusi la domanda così particolare ma sono un tipo ansioso che cerca di capire. Grazie sempre per la Sua disponibilità
[#23] dopo  
Utente 307XXX

Iscritto dal 2013
Dottore oggi a causa della mia forte ansia ho eseguito l'ecografia ad alta frequenza e non si evidenziano masse varie ha detto l'ecografista tipo neurolinoma, t.g. Etc... pa a ma la scossetta lato sistro del polpastrello c'è sempre. In effetti lei aveva detto di aspettare 10 gg ma la mia ansia fa il resto. Alla fine l'ecografista quando ho spiegato le mie paure mi ha detto, credo in maniera scherzosa: potrebbe essere un disturbo centrale! Ora temo che lo possa essere realmente. Ora volevo chiederle, secondo la Sua esperienza, se un disturbo centrale può esordire così colpendo solo un lato del polpastrello? Il dito non presenta parestie ne insensibilità solo scossetta al polpastrello laterale quando picchietto. Grazie sempre per la disponibilità
[#24] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Avevo capito che era un ansioso....stia tranquillo e aspetti.
[#25] dopo  
Utente 307XXX

Iscritto dal 2013
Grazie dottore
[#26] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Di nulla.