Utente 431XXX
Salve Egr. dottor Vannucchi
mi scusi il disturbo, ho 39 anni e tranne piccole pause di 4 – 6 mesi vengo da anni e anni di assunzione di antidepressivi causa la mia depressione endogena;
ho usato la paroxetina – fluoxetina – escitalopram – duloxetina e da 6 mesi assumo 10 mg di vortioxetina.
Quest’ultima sembra funzionare abbastanza bene ma, ahimè, lo psichiatra mi ha detto che probabilmente sono destinato a prenderla a vita!
Dico ahimè perché con la mia compagna abbiamo in programma di sposarci fra due anni e di avere dei figli,
ho chiesto pareri in merito allo psichiatra e mi ha detto che non c’è alcun problema ma io non sono ugualmente abbastanza tranquillo,
non lo sono perché in generale si legge che gli ssri riducono in modo significativo la concentrazione di spermatozoi e la percentuale di quelli con una morfologia normali;
aumentano in modo significativo la percentuale frammentazione del DNA spermatico;
diminuiscono significativamente la motilità spermatica;
alterazioni del DNA
e tante altre cose “brutte” a sapersi (ma che è bene sapere).

In più, nello specifico della Vortioxetina……… nel coniglio ad esposizioni sub-terapeutiche è stata osservata tossicità riproduttiva in termini di effetti sul peso del feto ed un ritardo dell’ossificazione
....nel ratto è risultata associata ad accresciuta mortalità dei cuccioli, riduzione della crescita del peso corporeo e ritardato sviluppo del cucciolo.

Inoltre mi preoccupa anche il fatto che il dottore mi ha detto che vista la ricorrenza della mia depressione probabilmente ne avrò necessità per anni e anni (se non a vita) e la molecola invece è nata da poco e non si sa quanti e quali danni possa fare a lungo termine.........oltre ai (supposti/possibili) danni/tossicità sulla fertilità mi riferisco anche ai (supposti/possibili) danni che un’assunzione così prolungata potrebbe causare su reni e fegato o altri organi! .............. in pratica sarò una sorta di "cavia" e se il farmaco mi dannegerà lo si saprà solo a danno avventuo?

Francamente, anche se lo psichiatra mi ha detto che posso stare tranquillo, se penso a quanto sopra (poiché sono fonti e non dicerie) io riesco ad esserlo poco;
potrei cortesemente avere il suo parere in merito (anche perché ho letto che anche dottori hanno scritto che questi farmaci possono causare infertilità ecc. e pure abbassare il testosterone)?

La ringrazio e porgo cordiali saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
gentile utente
deve stare assolutamente tranquillo in merito ai suoi timori, deve continuare la cura regolarmente e solo in questo modo che raggiunge lo stato dui benessere tale da poter apprezzare momenti come il matrimonio e la procreazione di un figlio; non si cimenti in questi pensieri relativi alla tossicità perchè (da quanto apprendo dalle sue descrizioni)non ci sono rischi particolari
[#2] dopo  
Utente 431XXX

Iscritto dal 2016
Ok Caro Dr. Tommaso Vannucchi,
la ringrazio !

Mi perdoni, ho già acquistato delle compresse di Maca estratto 500 mg poichè indicate ad aumentare la libido in caso l'antidepressivo la dovesse abbassare,
l'intenzione è di assumere una compressa al giorno dopo colazione per i primi 3 mesi di assunzione del brintellix (poichè all'inizio gli effetti negativi sono più forti) per poi assumerne una ogni 3 giorni.
Le chiedo se dopo colazione posso assumere assieme 10 mg brintellix e compressa maca 500 mg,
ci sono controindicazioni nel farlo?

Prima di pranzo poi assumo una compressa di
zinco-monometionina da 30 mg e una compressa da 500mg magnesio bisglicinato (tutti i giorni tranne week-end),
dopo pranzo invece prendo una compressa di vitaminda D3 da 5.000 U.I. (due giorni di assunzione e uno di pausa),
posso andare avanti o ci sono rischi nel farlo?

Grazie ancora e cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
nessun problema specifico a quanto richiesto