Utente 127XXX
Buongiorno, scrivo per esporre un "problema" che probabilmente è stato sottovalutato dalla mia dottoressa di base. Circa 15 giorni fa mi sono forata accidentalmente con aghi da insulina e glicemia le dita di una mano che mio padre (diabetico 78 enne) ha sbadatamente lasciato sul tavolo di cucina.Premetto che aveva appena effettuato le sue misurazioni della glicemia e si era poi fatto l'iniezione di insulina (max 5 minuti), lasciando tutti li' sulla tovaglia fiorata e colorata ed io all'atto di sistemarla mi sono conficcata questi due aghi nei polpastrelli (certamente insanguinati) provocandomi a mia volta fuoriuscita di sangue. Successivamente all'accaduto sono andata a visionare tutte le analisi di mio padre nella sua storia clinica degli ultimi 10 anni e non ho trovato esami attinenti alle epatiti. Considerando il -pensiero- che mi ha scatenato l'accaduto e il fatto che ho un papà anziano e pasticcione e il fatto potrebbe ripetersi, mi sono recata dalla mia dott.ssa di famiglia chiedendo che unitamente alle sue analisi di screening (prostatectomia nel 2009 + diabete + ipertensione>) gli venissero fatti i markers sulle epatiti. Al referto mi trovo solo 3 voci:
S-HBV Anticorpi anti HBsAG <3.10 (RANGE SOGGETTO IMMUNE CITA >10) (CLIA)
S-Anticorpi anti HCV NEGATIVO (CLIA)
S-Anticorpi anti HIV 1/2 + ANTIGENE P24 NEGATIVO (CLIA)
Ho cercato un'interpretazione per quanto concerne il primo rilevamento riguardo l'epatite B, vorrei capire de il valore <3,10 determina il fatto che lui ha anticorpi circolati dell'epatite in quanto infetto?Significa che in passato ha avuto o ha ancora questa epatite? Forse doveva fare una serie piu' accurata di esami e non solo l'S-HBV Anticorpi anti HBsAG, tra l'altro non ha mai fatto vaccini che io sappia.
Manca anche L'esame dell'epatite A, è ininfluente in questo caso? Mi scuso per le domande ma vorrei essere tranquilla visto che nella nostra casa gli aghi sono all'ordine del giorno ed io sono sempre piu' miope e sbadata. Grazie per la risposta.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
intanto la invito alla calma.
Suo padre non ha l'Epatite C e l'HIV.
Il valore degli anticorpi contro l'HBsAg è molto basso, sotto il cutoff dell'apparechio, e dunque può essere considerato negativo.
Deve fare la ricerca quantitativa dell'HBsAg (il vecchio Antigene Australia): se risulterà negativa suo padre non è contagioso neppure per l'Epatite B e lei potrà ritornare alla tranquillità.
Intanto si rilassi per il prossimo W.E.

Cordialità,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 127XXX

Iscritto dal 2009
Grazie Dottor Caldarola per la celere risposta, in effetti sono un po' agitata per l'accaduto, mi auguro che la mia dottoressa mi prescriva l'analisi quantitativa dell'HBsAg come Lei cita (che a mio avviso andava effettuata subito insieme alle altre) in modo da ritrovare la serenità perduta. Intanto auguro un buon w.e. anche a Lei. Con stima
[#3] dopo  
Utente 127XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno Dottor, ecco i nuovi esami fatti da papà a completamento indagine:
S-HBV Antigene Australia (HBsAg-Clia) NEGATIVO
S-HBV Anticorpi anti core (HBcAb-Clia) NEGATIVO
S-HBV Anticorpi anti core (Igm-Clia) NEGATIVO
S-HBV Anticorpi anti (HBe Ab-Clia) NEGATIVO

Sto tranquilla giusto? Grazie della disposnibilità
[#4] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
certo che può stare tranquilla!! Oserei dire che DEVE stare tranquilla.

Cordiali saluti,
Dott. Caldarola.