Utente 385XXX
Gent.mi Dottori,
essendo trascorsi quasi due anni da un intervento di osteotomia bimascellare e dovendo rimuovere i mezzi di sintesi perché fastidiosi, mi chiedevo se la rimozione comporterà qualche problema ovvero se queste viti e placche faranno tutt'uno con l'osso e sarà difficile rimuoverle. Ho un po'paura ma i tempi dell'ospedale sono un po' deludenti e mi tocca solo aspettare..Molte grazie al medico che vorrà rispondere.Cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Michele Romano
20% attività
8% attualità
12% socialità
FARA SAN MARTINO (CH)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2016
Gent.mo utente,
non è possibile rispondere con certezza a questa domanda.
Tenga presente comunque che la rimozione dei mezzi di sintesi è consigliata entro i due anni dall'intervento, proprio per l'integrazione ossea delle viti e delle placche.
L'unico "problema" che si può avere è quello di un edema post-operatorio leggermente maggiore rispetto al togliere delle placche non ossificate. Questo perchè bisogna ovviamente modellare piccolissime quantità di osso attorno alle placche e alle viti per poterle rimuovere.
Immagino che il chirurgo che la opererà le spiegherà meglio di queste poche righe (e con più informazioni, come le radiografie post-operatorie) l'intervento al quale verrà sottoposto.

Distinti saluti

Michele Romano
[#2] dopo  
Utente 385XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio molto per la risposta Dr.Romano.In genere quanto dura l'intervento di rimozione placche? E' in anestesia generale immagino....Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Michele Romano
20% attività
8% attualità
12% socialità
FARA SAN MARTINO (CH)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2016
L'intervento dura un'ora circa
Se devono essere rimossi sia i mezzi di sintesi mascellari che mandibolari, l'intervento è in anestesia generale.
A volte, si puó eseguire anche solo una sedazione se vanno rimossi solo le placche sul mascellare superiore.

Saluti

Michele Romano
[#4] dopo  
Utente 385XXX

Iscritto dal 2015
Molte grazie Dottore per la risposta esaustiva.Distinti saluti