Utente 382XXX
Buongiorno. Nel 2015 ho avuto un pneumotorace spontaneo, al polmone destro, operato con apicectomia apicale in toracoscopia, due settimane di ospedale e qualche mese di recupero. Nel 2017 andrò a luglio in viaggio di nozze e la meta mi preoccupa in tal senso. Avendo bolle apicali anche al polmone sinistro, mostrate nelle tac ospedaliere, se dovessi viaggiare verso paesi come il madagascar o altre mete esotiche, quali precauzioni dovrei prendere? È consigliabile viaggiare solo in posti dotati di ospedali allavanguardia? La cosa mi preoccupa non poco. Grazie della vostra risposta.
[#1] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda
28% attività
20% attualità
16% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
gentile signore se lei ha delle bolle apicali al pomone non operato il rischio è quello del volo aereo in quanto questo aumenta un pochino il rischio di pneumotorace spontaneo. Il rischio è minimo perchè gli aerei grandi sono pressurizzati. il discorso è diverso se prende aerei piccoli meno pressurizzati. Ovviamente il rischio generico c'è particolarmente se va in zone dove l'assistenza medica può essere deficitaria. Comunque si ricordi di fare una assicurazione sanitaria che preveda il trasporto in Italia in caso di necessità. Per il resto non dovrebbero esserci altre precauzioni da prendere. (l'unica alternativa è un intervento chirurgico sul polmone non operato).
cari saluti
gerunda

gerunda.giorgioenrico@unimore.it