Utente 432XXX
Buongiorno,
Questa mattina, per sbaglio, ho lavato i denti con lo spazzolino di una persona che anni fa era affetta da epatite c (per fortuna è guarita già da svariati anni).
C'è il pericolo che possa contrarre comunque la malattia? Sono molto preoccupata...aiutatemi
[#1] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda
28% attività
8% attualità
16% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
gentile signorina se la persona è guarita non c'è assolutamente nessun rischio di contagio. Può stare tranquilla. Ma come fa ad essere certa che è guarita? Anni fa le cure per l'epatite C erano molto più precarie di quelle possibili ora. quindi si informi se ha fatto analisi (HCV-HCV RNA) per sapere se c'è ancora virus in circolo. cari saluti
gerunda

gerunda.giorgioenrico@unimore.it
[#2] dopo  
Utente 432XXX

Iscritto dal 2016
Dopo una cura di circa un anno è guarita.Ora regolarmente fa le analisi e risultano negative.Quindi posso stare tranquilla?
Mi sono agitata molto questa mattina
[#3] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda
28% attività
8% attualità
16% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
allora può stare più che tranquilla. cari saluti
[#4] dopo  
Utente 432XXX

Iscritto dal 2016
Grazie mille professore....mi ha richiesto :-)
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
che cosa intende per GUARITA?
Che da un anno ha una carica virale non quantificabile?
O che i parametri di danno epatico sono rientrati nella norma? (Ciò nell'Epatite C non significa nulla perchè è la norma...).
Che ha eseguito terapie di ultima generazione o che è guarita con le cure "precarie" di qualche anno fa?
Ci illumini perchè per dirle che può stare più che tranquilla occorrono questi dati.
Diversamente si fornirebbe una risposta priva di fondamenti scientifici e clinici.
Cordialità,
Dott. Caldarola.

[#6] dopo  
Utente 432XXX

Iscritto dal 2016
Salve professore,
Sono ormai sei anni che questa persona non ha più la malattia...sistematicamente esegue le analisi ed anche i valori delle transaminasi sono al d sotto della soglia.
[#7] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Sig.ra,
il mio titolo accademico è Dott. e io la ringrazio per averchi chiamato Prof. ma:
1) Non ho la Docenza nè libera, nè a contratto nè ordinaria.
2) Sono fiero di essere un Medico. Cioè un Medical Doctor!
Come la maggior parte dei Colleghi, validissimi, di questo Sito.
In quanto allo spazzolino il rischio teorico è veramente molto basso, in qualunque situazione, a meno che lo stesso non fosse stato intriso di sangue, cosa che a lei non sarebbe certo sfuggita.
Le posso assicurare, come le ho già detto precedentemente, che una normalità delle transaminasi nell'Epatite da HCV non può essere considerato un criterio di guarigione. Ho visto evolvere Epatiti C croniche con transaminasemia normale verso la fibrosi epatica e al contrario Epatiti C croniche con ipertransaminasemia moderata con cui i pazienti hanno convissuto fino a un sereno decesso molto oltre 90 anni e per cause non epatiche.
La guarigione si intende come l'eradicazione del virus e in effetti, tranne che per alcuni genotipi "maledetti" si poteva ottenere anche in passato con l'associazione Interferone+Rivabirina.
Dunque, se la persona di cui parla, non ha più il virus nel sangue e nel fegato, è davvero guarita e come tale non può più trasmettere il virus...che non ha!
Ma questo va dimostrato con esami specifici, compresa la valutazione dell'HCV RNA quali - quantitativo almeno annualmente.
Se lei è dunque certa di una guarigione virologica, oltre che di una normalità ematochimica della "funzionalità epatica" la questione del contagio non esiste.
Diversamente sarebbe estremamente improbabile in ogni caso ma non si potrebbe parlare in termini di certezza.
Questo è il parere di chi conosce le Malattie Infettive.
Mi spiace se tali spiegazioni sono mancate in risposte sommarie ed approssimative di cui non sono responsabile.
Ci faccia sapere maggiori dettagli, se vuole. Potremo così essere più mirati e meno sbrigativi.
Cordiali saluti,
Dott. Caldarola.

[#8] dopo  
Utente 432XXX

Iscritto dal 2016
Buonasera Dottore,
La cura somministrata è stata di interferone-rivabirina.
Grazie mille per le informazioni che mi ha a fornito
[#9] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Di nulla!
Cordialità,
Dott. Caldarola.