Utente 432XXX
DOTTORE, UNA SETTIMANA FA HO AVUTO UN FASTIDIO SOTTO LA LINGUA COME SE FOSSE GONFIO, E SECCHEZZA DELLA LINGUA E FAUCI. DOPO QUALCHE GIORNO LA TENSIONE SOTTO LA LINGUA È DIMINUITA, MA LA SECCHEZZA NO. MI SONO RECATA DAL MIO MEDICO CHE HA VISTO LA GOLA ARROSSATA E HA ATTRIBUITO A QUESTO LINGROSSAMENTO DELLE GHIANDOLE SALIVARI. ADESSO DOPO 4 GIORNI DI ANTIBIOTICO HO ANCORA UN PO' DI FASTIDIO SOTTO LE ORECCHIE. E SOPRATTUTTO LA SECCHEZZA NON DIMINUISCE. SONO TERRORIZZATA PERCHÉ HO LETTO SU INTERNET CHE LA SECCHEZZA DELLE FAUCI POTREBBE DIPENDERE DALLA SINDROME DI SJOGREN. POTETE DARMI QUALCHE CONSIGLIO.
[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio
28% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
La bocca asciutta o xerostomia,è legata ad una ridotta secrezione salivare(iposcialia) e le cause sono numerose,non
necessariamente la Sjogren di cui lei fa menzione e che si associa ad altri sintomi (cheratocongiuntivite secca).
Le cause possono essere legate a malattie sistemiche,
come il diabete,malattie neurologiche tipo il Parkinson,malattie immunitarie ecc,abitudini voluttuarie ( tabagismo,alcoolismo) , farmaci.
Centinaia di farmaci, tra cui alcuni di quelli in vendita in farmacia senza ricetta, hanno come effetto collaterale la xerostomia. Tra i farmaci che con maggior probabilità provocano la bocca secca ricordiamo:
gli antidepressivi e gli ansiolitici,
gli antistaminici,
i decongestionanti,
gli antiipertensivi,
gli antidiarroici,
i miorilassanti,
i farmaci per l’incontinenza urinaria,ecc.
Esistono poi cause legate a calcolosi delle ghiandole salivari
o infiammazione dei dotti escretori,con iposcialia e sensazione
di "bocca asciutta"
Il mio consiglio è di interpellare uno stomatologo
per avere una chiave di lettura ben precisa
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 432XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio per la risposta dottore, ma non faccio uso di nessun farmaco. E non ho mai sofferto di altre patologie. Non fumo e bevo qualcosa solo occasionalmente. L'unica disturbo che ho avuto una settimana ma è lingrossamento della ghiandola salivare sotto la lingua è conseguente secchezza. Adesso il fastidio è passato alle ghiandole salivari sotto le orecchie. E il dottore visitandomi ha notato gola arrossata e push e ha attribuito il gonfiore delle ghiandole a questo dandomi un antibiotico. Secondo lei è giusta come valutazione visto che dopo 4 giorni di antibiotico i sintomi ancora persistono?
[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio
28% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2016
Bisogna comunque escludere una patologia a carico delle
ghiandole salivari come le ho detto,perchè se ha una flogosi
dei dotti escretori o una calcolosi,di saliva ne passa pochina.
Piuttosto" ex adiuvantibus " propenderei per dei FANS al posto
dell'antibiotico,ma comunque mi farei visitare da un collega che
si occupa di stomatologia.
Cordialità
[#4] dopo  
Utente 432XXX

Iscritto dal 2016
Grazie mille dottore, appena finisco l'antibiotico se continuerò ad avere disturbi andrò da uno stomatologo. Grazie mille