Utente 432XXX
Salve,

mio figlio, ora di 3 anni mezzo, dalla nascita gli è stato diagnosticato testicolo dx ritenuto. Al compimento del primo anno io e mia moglie un giorno abbiamo notato che il testicolo era presente nello scroto poi è risalito. Abbiamo fatto fare l'ecografia che ha evidenziato il testicolo a livello inguinale scrotale alto, anche se ad ogni visita della pediatra non era palpabile. Questo sali e scendi l'abbiamo riscontrato anche negli anni successivi, forse il più delle volte rimaneva retratto ma ad esempio per diversi giorni notavamo che il testicolo era nello scroto. Abbiamo anche fotografato lo scroto pieno con entrambi i testicolo. Fatto confermato anche dal chirurgo pediatrico che recentemente ha visitato mio figlio al quale abbiamo mostrato la fotografia fatta col cellulare, anche se durante la visita non era palpabile, per questo voleva già mettere il bimbo in lista di attesa per l'operazione.
Ora mi chiedo: se il testicolo anche se per periodi più o meno lunghi comunque riesce ad arrivare e restare nella sua posizione, è necessario l'intervento?
Premetto che anche io da bambino intorno ai 6 anni ho sofferto di testicolo che dallo scroto risaliva all'inguine e poi con la mano lo facevo tornare a posto. Il tutto sì è risolto ora ho 40 anni due figli e tutti e due i testicoli in sede senza ricadute. La cosa potrebeb risolversi da sola anche per mio figlio? Valutare terapia ormonale? vorrei un consiglio grazie.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Claudio Olivieri
36% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2015
Prenota una visita specialistica
Salve,
ovviamente il bambino va visitato per valutare se si tratti di un testicolo ritenuto o di un testicolo retrattile.
Da quello che raccontate, sembrerebbe che il riflesso cremasterico di vostro figlio sia estremamente accentuato; per questo motivo il testicolo, nonostante sia presente nello scroto, tende a risalire.
Nei testicoli retrattili è fondamentale valutare la posizione del testicolo, la facilità nel trazionarlo nello scroto in caso di risalita (in presenza di un riflesso cremasterico) e soprattutto la capacità del testicolo di rimanere nella sacca scrotale.
In presenza di un riflesso cremasterico e quindi di un testicolo "in ascensore", il difetto tende a risolversi con il tempo e quindi necessita solo di controlli ambulatoriali.
Probabilmente, il testicolo di vostro figlio tende a risalire molto in alto, con difficoltà a ritornare nello scroto, e questo potrebbe compromettere lo sviluppo del testicolo e soprattutto metterlo a rischio di un eventuale torsione. Per questo motivo, il collega le ha proposto l'intervento chirurgico di fissazione del testicolo.

http://www.medicitalia.it/news/chirurgia-pediatrica/6573-criptorchidismo-bambini-indicazione-intervenire.html

Cordiali saluti.