Utente 432XXX
Mio suocero ha sempre goduto di buona salute, tuttavia da sei mesi a quasta parte il suo quadro clinico è peggiorato in maniera drastica ed irreversibile. Ha compiuto recentemente il suo novantesimo anno di età, nonostante un consapevole problema alla prostata, un aneurisma all'aorta e lievi disturbi di cistosi renale con creatinina circoscritta su valori compresi tra 1,80 e 2,40, ha sempre vissuto senza troppi problemi.
Inspiegabile il repentino crollo fisico dell'ultimo mese con creatinina scoppiata a 9, insufficienza renale acuta su cronica, sodio e potassio bassi e naturalmente gonfiore a mani, caviglie e piedi; non ultimo per importanza la minzione quasi azzerata.
Vorrei quindi ricevere consiglio su cosa si potrebbe fare per recuperare una situazione che sta giorno dopo giorno peggiorando drasticamente.
grazie infinite

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Filippo Mangione
28% attività
0% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentilissimo,
la situazione di suo suocero è sicuramente meritevole di una rapida valutazione nefrologica diretta.
Non perderei tempo prezioso a ricercare pareri telematici, che sono forzosamente generici e rischierebbero di ritardare provvedimenti che potrebbero essere urgenti.
In buona sostanza, se la situazione che lei descrive dovesse essere attuale, vi sarebbe certa indicazione all'accesso a un Pronto Soccorso in cui sia disponibile una consultazione nefrologica.