Utente 432XXX
Buon giorno, mi ha padre ha quasi 76 anni e di recente gli è stato diagnosticato un tumore al pancreas. Il tumore è di circa 5 per 6 centimetri, è situato sul corpo e sono presenti anche metastasi epatiche. La cromogranina è risultata positiva, mentre i markers cea e ca 19 sono negativi. L'anatomo patologo sull'esame citologico si è espresso per un'atipia significativa e qiundi ha fatto diagnosi di adenocarcinoma. Le chiedo se la positività per la cromogranina non potrebbe orientare verso una forma neuroendocrina, o mista, scarsamente differenziata? A livello citologico sono possibili ulteriori indagini che confermano la diagnosi? O l'aspetto cellulare è dirimente per un carcinoma?
[#1] dopo  
Dr. Attilio Leotta
24% attività
4% attualità
16% socialità
LAMEZIA TERME (CZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
Manca il referto citologico completo ma,da quanto riferisce,solamente un orientamento cito-diagnostico.Abitualmente il quadro citologico è relativamente caratteristico e può indirizzare verso la definizione del tipo istologico della neoplasia.
Comunque un'alta percentuale di adenocarcinomi di tipo duttale contengono una minima popolazione di cellule endocrine dimostrabili immunocitochimicamente con la cromogranina o altri marcatori.
In rari casi una mescolanza di componenti duttali ed endocrine , è vista nello stesso tumore