Utente 894XXX
salve sono sara, a mio figlio (4 anni) circa un anno fa' e' spuntata una verruca a lato del nasino, la dermatologa ha deciso di intervenire con la crioterapia ma con mio dispiacere dopo aver fatto patire tutto quel dolore al bambino la verruca e' ricomparsa e, ne e' spuntata un altra anche sul pollice della mano. ho provato a curarle con un prodotto naturale, AMALGAVIS ma niente da fare e le verruche sono ancora li'. quindi, cosa posso fare per risolvere il problema senza far soffrire nuovamente il mio piccolo? grazie Sara
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

semplicemente le espongo il mio parere personale:

la crioterapia sul viso e soprattutto nella fascia pedaitrica non la consiglierei mai, per vari motivi, ivi compresi il rischio di cicatrizzazioni e la permanenza della lesione.

si rivolga al proprio dermatologo di fiducia ed assieme ad esso reperisca la strada migliore e meno invasiva (ad esempio una laserterapia a CO2 ultrapulsato, anticipata dall'applicazione di una crema anestetica in occlusione) per eliminare il problema infettivo.

altro personale consiglio:
abbandoni i rimedi "naturali" (non so cosa significhi tra l'altro) per curare patologie infettive.

cari saluti
[#2] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile Signora,
mi unisco alle considerazioni del Dr. Laino aggiungendo che dal mio punto di vista non e' necessario accanirsi nel voler trattare a tutti i costi una verruca in età pediatrica. L'argomento viene dibattuto oramai ad ogni congresso di dermatologia pediatrica: il nostro orientamento permane quello di evitare l'accanimento in considerazione della benignita' delle lesioni, della facilita' con la quale recidivano, indipendentemente dalla metodica utilizzata, dalla possibilita' di esiti cicatriziali spesso peggiori della situazione di partenza. Infine vi e' la possibilita' che il bambino possa subire un trauma ingiustificato dai trattamentii invasivi ed un domani avere problemi ad affrontarne altri magari ben piu' importanti.
Tendo a sottolineare questo poiche' un bambino di 4 anni necessita di sedazione profonda se intendiamo intervenire con metodiche che non siano la crioterapia: essendo il nostro centro specializzato nella dermochirurgia pediatrica ci giungono sovente richieste in tal senso, che dobbiamo declinare per le motivazioni espresse poc'anzi.
A disposizione per chiarimenti, cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 894XXX

Iscritto dal 2008
vi ringrazio per la risposta repentina. anch'io non vorrei piu' trattarle ma non e' un problema la verruca sulla mano quanto quella sul nasino, infatti mio figlio continua a grattarsela quando se lo soffia o anche quando e' soprapensiero.