Utente 300XXX
Buon giorno, vorrei, per cortesia, avere un responso, se possibile, delle analisi urine 24 h in quanto non presenti intervalli di riferimento.
calcio urine (concentrazione) 12.3 mg/dl
calcio urine (valore nelle 24 ore) 196.8 mg/24ore
creatinina urine 50.3 mg/dl
diuresi 1600 ml
Sesso F - età: 50 - peso 50 - altezza: 155
Creatinina sangue: 0.62
calcio sangue: 9.7
Azoto ureico ematico: 16
essendo in quadro borderline x prediabete: glicemia a digiuno: 103
emoglobina glicata (HbA1c) 5.7%
emoglobina glicata (HbA1c) 39.0 mmol/mol
Medicina assunta giornalmente: Exemestane Teva - giugno 2012 neoplasia mammaria lobulare infiltrante G3, pt1b multifocale non invasione vascolare N 0/1, ER positivo (33-66%) - PgR positivo (superiore 66%) p185/HER 2 new 1 + negativo Ki67%: 20% - CK AE1/AE3 negativa, - 4 cicli TC - 30 radioterapie - tamoxifene per 3 anni interrotto novembre 2015 x polipo endometriale, attualmente exemestane - MOC femorale osteoporosi , vertebrale osteopenia. La ringrazio anticipatamente porgendoLe liete feste.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Filippo Mangione
28% attività
0% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentilissima,
a proposito degli esami che lei riporta, si possono fare le seguenti generiche considerazioni:
- la stima della funzione renale restituisce un valore normale: la clearance della creatinina è 90 ml/min;
- la calciuria è ai limiti superiori del limite "arbitrariamente" definito come "normale"; nel senso che un valore superiore a 200 mg/24 ore non definisce una "malattia", ma stima un rischio aumentato di formare calcoli renali contenenti calcio. La calcemia è normale. In questo senso, sarebbe utile sapere se stia assumendo supplementi di calcio e vitamina D per curare l'osteoporosi, e se abbia avuto storia di coliche renali/calcoli.
- l'emoglobina glicata e la glicemia a digiuno sono ai limiti dello stadio di pre-diabete (o "alterata glicemia a digiuno") che conferisce un maggior rischio di sviluppare diabete.
Buone Feste.
[#2] dopo  
Utente 300XXX

Iscritto dal 2013
Gentilissimo Dott. La ringrazio per la sua celerità nella risposta. Al momento non assumo calcio e vitamina D in quanto dalle analisi eseguite risultano in linea: 25-OH vitamina D =73.4 - calcemia 9.7 Mai avuto storie di coliche renali/calcoli ma dall'ecografia effettuata risulta: reni in sede, con dimensioni ed ecostruttura conservate - non immagini iperecogene di inequivocabile significato litiasico - piccola cisti sierosa corticale nota al terzo superiore del rene sinistro di circa 17 mm - non segni di ureteroidronefrosi - vescica normodistesa a pareti regolari priva di vegetazioni endoluminali e di estroflessioni diverticolari. A metà gennaio dovrò sottopormi ad una ecografia per due "lipomi" ? sottocutanei palpabili e doloranti sul fianco sinistro a livello del rene. Spero di essere stata esauriente nel risponderLe di quanto in mio possesso e La ringrazio nuovamente.
[#3] dopo  
Dr. Filippo Mangione
28% attività
0% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Bene. Al momento l'unica indicazione è quella di mantenere un'idratazione tale da produrre almeno 1500 ml di urine al giorno.
Cordialmente
[#4] dopo  
Dr. Decenzio Bonucchi
24% attività
20% attualità
12% socialità
CARPI (MO)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2006
Gentile signora, vista l'età, la storia clinica e la terapia in corso, mi permetto di fornirle un altro modo di interpretare i risultati. Attraverso la creatinina delle urine è possibile "correggere " la calciuria in funzione della concentrazione delle urine, che sono un liquido che cambia continuamente di densità.
Per questo motivo la sua calciuria è 0.24 come rapporto calciuria/creatininuria (valore normale fino a 0.20), mentre la calciuria espressa come mg/kg è proprio al limite superiore (4 mg/kg).
Credo che questo reperto sia da mettere in relazione con l'osteoporosi e come tale vada trattato. Molto importante mantenere una diuresi valida come consigliato dal Collega che mi ha preceduto.
In ordine di importanza metterei prima il rischio da osteoporosi, poi quello della calcolosi renale.
Per ridurre la calciuria senza ridurre l'apporto di calcio è fondamentale ridurre l'introduzione di sodio (sale).
Buon Anno
[#5] dopo  
Utente 300XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio per l'ulteriore ragguaglio e tenendolo in considerazione, Le auguro un sereno anno nuovo