Utente 420XXX
Salve, vi contatto perché ho bisogno di informazioni circa la scarlattina.
Mio fratello e mia cognata hanno avuto mio nipote con la scarlattina. Loro se ne sono accorti solo quando il piccolo ha manifestato delle macchie sul corpo e sulla lingua.
Sono andati dal pediatra che gli ha prescritto una cura antibiotica di 48 ore.
Anche loro, mio fratello e mia cognata si sono controllati e preso le dovute precauzioni ed infatti nessuno dei due è stato contagiato.
Ora il mio problema è che sono incinta di quattro mesi e mi sono tenuta distante per tutti questi quindici giorni più per tutto il periodo prima che mio nipote presentasse queste macchie(incubazione).
Devo aggiungere che mio nipote non aveva più nulla già una settimana fa, è stato rivisitato dal pediatra che ha confermato che è completamente guarito e che i genitori se contagiati avrebbero dovuto già manifestare dei sintomi.
Siccome è passato tutto questo tempo posso riprendere i contatti con loro e con chi è stato a contatto?
Non corro più nessun rischio?
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
chiariamo una cosa: io spero che lei abbia fornito una informazione errata sulla terapia di suo nipote: la scarlattina, se di scarlattina si tratta, è una malattia dovuta a un ceppo di Streptococco Beta Emolitico di gruppo A produttore di tossina eritrogenica.
E' quindi una forma batterica, sensibile agli antibiotici, che devono essere somministrati a dosaggio pieno per 8 - 10gg al fine di evitare le classiche complicanze da infezione streptococcica.
Se è vero che il pediatra ha prescritto una cura antibiotica di 48 h è meglio che io non mi esprima.
Può tranquillamente riprendere i contatti con i suoi familiari: la Scarlattina ha un periodo di incubazione brevissimo.

Auguri,
Dott. Caldarola.