Utente 433XXX
Buonasera,
Vi scrivo in quanto sono un po preoccupato perché é dallo scorso inverno che ho due linfonodi sottomandibolari aumentati di volume.
Sono stato dal mio medico condotto il quale mi ha prescritto la classica batteria di esami del sangue piu quelli per la mononucleosi.
In pratica tutti i valori erano nella norma e la mononucleosi risultava che l avevo già fatta visti i valori igg igm.
Quindi mi ha prescritto un ecografia dalla quale é emerso che ci sono alcuni linfonodi reattivi di dimensione di 1,5/2 cm.
Preso un po dalla paura ho chiesto al medico di fare la biopsia dei linfonodi e sono andato a farla ma il chirurgo ha deciso di non farmela dopo avermi fatto anch esso un ecografia.
Adesso é passato un anno e queste ghiandole non si sono sgonfiate ma non sono nemmeno aumentate di volume,non mi provocano dolore, sono solo calate di posto e risultano ben palpabili.
La mia paura é quella che i medici abbiano sottovalutato la questione e non abbiano approfondito le cause di questa cosa.
Per cui sono qui a chiedervi un parere e se devo fare ulteriori esami.

Cordialmente
Roberto
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
12% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Salve,
che vuole che le dica?
L'hanno vista:
1) il suo Curante
2) l'Ecografista
3) il chirurgo che intelligentemente si è rifiutato di fare la biopsia
4) sono passati 12 mesi e la situazione non è mutata in senso peggiorativo.
Chiunque non sia patofobico starebbe tranquillo.
Probabilmente quei linfonodi resteranno lì e se imparasse a ignorarli vivrebbe meglio.
Faccia una visita di controllo odontoiatrica, se non l'ha già fatta, per escludere patologie dei denti o delle gengive.

Auguri,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 433XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio della risposta tempestiva e innanzitutto Le auguro un buon 2017.
Le volevo chiedere se questi linfonodi ingrossato sono sintomo di qualche infezione in atto o se possono essere ingrossati anche per cose passate...
Perché leggendo su internet spesso si parla di Leucemie o di mst ...
Cordialmente
Roberto
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
12% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
I linfonodi possono essersi ingrossati drenando un focolaio infettivo nel passato e poi possono avere avuto una evoluzione fiibrotica.
Un linfonodo leucemico o un linfoma non resta per un anno sempre delle medesime dimensioni.
Se teme MST, per comportamenti a rischio, faccia i tests per escluderle.
Eviti di palparli in continuazione perchè contribuisce ad infiammarli traumaticamente.

Saluti,
Dott. Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 433XXX

Iscritto dal 2016
No si figuri. Comportamenti a rischio non credo in quanto ho sempre usato precauzioni peró essendo un po agitato ho pensato anche a questo ma penso che se il mio curante dubitava in qualcosa mi avrebbe prescritto anche la batteria di esami per le mst o sbaglio?
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
12% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Non sbaglia.
Si tranquillizzi.

Saluti,
Dott. Caldarola.
[#6] dopo  
Utente 433XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio intanto.
Se ci sono ulteriori svolte la tengo informato.

Cordiali saluti e buon 2017.
Roberto