Utente 433XXX
Buongiorno, mi chiamo Elisa e gioco a pallacanestro. Un giorno, durante un partita, dopo aver messo giu il ginocchio ho sentito un "crack" e un immediato dolore nella parte interna. Sono andata dal mio ortopedico che mi ha prenotato una RNM, e l'esito è stato "in esiti di intervento Per la ricostruzione del legamento crociato anteriore si apprezza irregolarità di segnale dello stesso che appare ispessito e mostra decorso conservato. Assottigliate le cartilagini di rivestimento in sede femoro-rotulea senza alterazioni di segnale. Notte fissurativi meniscali senza segni di rottura. Versamento articolare disposto nel recesso sottoquadricipitale"
Successivamente ho continuato le partite e gli allenamenti senza alcun tipo di fastidio o dolore. Un giorno però, dopo un allenamento, si è riproposto l'episodio con immediato dolore nella parte interna, ma già il giorno successivo solo fastidio e il progressivo guarimento. Sono così ritornata dal mio ortopedico che ha segnalato "un iniziale meniscopatia mediale in esiti ricostruttivi LCA ginocchio sx" e di continuare l'attività fisica con ginocchiera. La mia domanda è: se continuo a praticare pallacanestro peggioro la situazione?
Il mio ortopedico ha detto che posso continuare a giocare, però vorrei avere ulteriori pareri. Grazie in anticipo.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Prof. Enrico Pelilli
24% attività
12% attualità
12% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Gli episodi dolorosi e il quadro descritto dalla R.M. confermano una iniziale problema degenerativo del compartimento mediale del ginocchio.
Gli episodi dolorosi sono segni di momenti di "scompenso funzionale" articolare.
L'attività sportiva potrà essere continuata, ma non esagererei nelle prestazioni agonistiche.
In questi casi vi può essere anche uno spazio per un trattamento locale protettivo-riparativo, quale la cosiddetta viscosupplementazione, che viene praticata con infiltrazioni di acido ialuronico. Recentemente sono stati riportati buoni risultati anche con infiltrazioni di concentrati piastrinici.
Questi trattamenti hanno lo scopo di supportare un'articolazione che già ha patito una lesione legamentosa importante e che mostra segni di usura, precoci se rapportati all'età anagrafica.
[#2] dopo  
Utente 433XXX

Iscritto dal 2017
l'ortopedico che mi aveva visitato mi ha consigliato, al persistere dei disturbi, un trattamento artroscopico. Secondo lei va bene fare questo tipo di intervento?
La ringrazio anticipatamente, cordiali saluti
[#3] dopo  
Prof. Enrico Pelilli
24% attività
12% attualità
12% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Può essere una opportunità, ma sicuramente più invasiva di quella di cui le ho scritto.
Quindi la terrei di riserva in caso di insuccesso.
[#4] dopo  
Dr. Luigi Giuseppe Centanni
20% attività
0% attualità
0% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2016
gentile sig na la ricostruzione del LCA e stata fatta per permetterle l'attività sportiva , di norma negli sportivi agonisti si esegue la ricostruzione in artroscopia con il tendine rotuleo .
sicuramente il suo ortopedico avrà valutato se il ginocchio e' stabile ed in questo caso se non ha più dolore , io proseguirei attività sportiva ( forse sono di parte avendo giocato ed allenato per più di 30 anni a basket )
Bisognerebbe comunque fare un ottimo potenziamento del quadricipite per stabilizzare meglio il ginocchio
cordialmente
l c
[#5] dopo  
Utente 433XXX

Iscritto dal 2017
Ho ripreso gli allenamenti e ieri ho anche disputato una partita senza alcun fastidio o dolore. Da un mese e poco più ho anche iniziato ad andare in palestra appunto facendo un lavoro specifico per il quadricipite e per la stabilità del ginocchio. L'unica mia preoccupazione era se, ripresentandosi i problemi citati prima, la situazione del menisco potesse peggiorare.
Cordiali saluti e la ringrazio per la risposta
[#6] dopo  
Dr. Luigi Giuseppe Centanni
20% attività
0% attualità
0% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2016
se il suo ortopedico ritiene il ginocchio stabile , non vedo problemi
ovviamente nel nostro lavoro la visita e sintomi valgono 90% e la RMN al massimo 10%