Utente 895XXX
Egregi dottori,
il giorno 11 novembre mi sono operato per la prima volta di ernia inguino-scrotale, e mi rendo conto che è presto richiedere informazioni sui piccoli sintomi post operatri che magari potrebbero essere "nella norma"; tuttavia ciò che sto per chiedervi mi dà da pensare al quanto, se è davvero normale o se mi dovrei preoccupare. Il problema è che non sento alcun sintomo di minzione, e nel momento in cui mi alzo dal letto (perchè riguardo il riposo assoluto) la vescica si svuota senza nemmeno accorgermene, bagnando praticamente tutto.
Secondo voi è normale o mi devo preoccupare? Passerà da solo questo sintomo?
Grazie in anteprima per la vostra risposta.
Antonio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signor Antonio,
non è facile rispondere alla sua domanda poichè bisognerebbe conoscere diverse cose in merito al tipo di intervento effettuato, all'anestesia praticata, all'uso di catetere vescicale perioperatorio etc. Normalmente la perdita di urine non dovrebbe verificarsi, anche se alcune spine irritative, (catetere vescicale, infezione vie urinarie, anestesia etc.) possono sporadicamente causarla.
La invito comunque a contattare il collega che l'ha operata per maggiori delucidazioni e,
se vuole, ci tenga informati

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
Egregio dott. Nardacchione,
l' intervento effettuato per la precisione è ernia inguino-scrotale sx.
Durante l' intervento il chirurgo ha verificato la presenza di due ernie.
L' anestesia effettuata è stata quella alla schiena, epidurale credo si chiami.
E non mi hanno messo nessun tipo di catetere.
Il primo controllo ce l' avrei il giorno 18, lei mi consiglia di aspettare fino a martedì oppure chiamo subito domani mattina e con urgenza?
Grazie ancora per la pronta risposta.
[#3] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signore,
visto il tipo potrebbe dipendere anche dall'anestesia ed essere un fenomeno in regressione, tuttavia
credo che un colpo di telefono al suo chirurgo domattina possa essere sufficiente.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
Grazie infinitamente per il consiglio.
Distinti saluti.