piede  
 
Utente 374XXX
Salve, circa un mese fa sono stato punto al piede da una spina di palma, l'ho disinfettata e sembrava che non c'erano residui di spina. Fin da subito mi ha fatto molto male, il giorno seguente mi sono rivolto al medico di base che da prima voleva escludere la possibile non copertura del anti tetanica, in più mi prescrisse gli antibiotici omen per 6 gg. Finita la cura antibiotica il dolore non era passato, aspettai un altra settimana prima di andare dal medico, perchè da quello che avevo letto su internet sapevo che la puntura da palma è dolorosa, successivamente mi venne la febbricola circa 37,4° di temperatura, mi recai di nuovo dal medico di base, che mi prescrisse di nuovo antibiotici per la febbre omen 6gg, in piu dopo aver visto il piede pensò che si trattasse di flebite in quanto la zona era un po arrossata e anche un po calda ed in piu avvertivo un dolore di provenienza dalle vene e mi prescrisse prisma per 20 gg. Ho continuato a prendere il tutto, finito gli antibiotici e ho continuato con il prisma, siccome non vedevo miglioramenti dopo 1 settimana mi recai da una guardia medica che guardando il piede mi disse che non era assolutamente flebite e il mio medico si era sbagliato, mi consiglio una ecografia. Andai dal mio medico curante per vedere se dovevo fare accertamenti e mi disse che dovevo semplicemente aspettare che passasse il tutto. Dopo circa 10 gg che prendevo il prisma una sera mi vennero dolori molto forti al piede a tal punto da non poter camminare, mi recai da una guardia medica e mi disse anche lui che non era flebite e che mi dovevo fare un ecografia ed era probabile che un pezzo di spina fosse rimasto nel piede e non essendo visibile e neanche sentendolo al tatto probabilmente dopo tutto questo tempo ha formato un granuloma da corpo estraneo, e in piu non mi poteva dare antidolorifici perchè con tutte le medicine che mi aveva prescritto il medico senza una copertura mi avrebbero fatto solo male, gli chiesi se era il caso di andare al pronto soccorso e mi disse che non lo era, quella sera andai a dormire alle 3 di notte a causa del dolore, i giorni seguenti fino ad oggi ho avuto lievi dolori ma comunque persistenti. per l'ecografia dovrò aspettare ormai piu lunedi, l'unica mia preoccupazione avendo chiamato la clinica dove eseguono l'ecografia mi hanno detto che se è piccola la spina non si vede in questo caso che dovrei fare? inoltre ce pericolo di complicazioni se non curo in tempo?
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
12% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Salve,
senza vedere il piede e senza poter constatare la presunta flebite o linfangite cosa vuole che le dica?
Tra l'altro non conosco nessun antibiotico che si chiami Omen: se cortesemente ricopiasse il mome esatto le saremmo grati.
Intanto faccia l'ecografia: ma se palpatoriamente non si avverte alcuna formazione granulomatosa anche piccola, dopo ben un mese, dubito che all'ecografia si vedrà qualcosa.
Ci tenga aggiornati se vuole.
Cordiali saluti,
Dott. Caldarola.