Utente 288XXX
Salve,
vorrei raccontare la mia esperienza ad altri medici per avere ulteriori delucidazioni.
Premetto che in precedenza non ha avuto nessun tipo di problema agli occhi di questo tipo.
Il 1 dicembre scorso credendo di avere la febbre accuso i primi sintomi agli occhi che percepisco molto gonfi e stanchi. Iniziano a bruciare, ma in realtà la febbre non è presente e gli occhi non sono arrossati. Dopo pochi giorni mi reco dal mio medico curante che mi spedisce al Pronto Soccorso oculistico di Polla. Dove dopo una blanda visita (durata 5 minuti) in cui mi guardavano Con uno strumento con delle luci e lenti di ingrandimento mi diagnosticano un aumento iperemia congiuntivale, dicendo fosse un allergia. Mi prescrivono NetilDex per 7 gg e ketoftil per 14 gg. Finita la cura i sintomi però persistono. Essendo che ci sono state le feste natalizie non ho potuto fare altre visite. Prenotata ad oggi per il 13 di questo mese. Nel frattempo su consiglio del medico curante sto mettendo beptiopal 3 volte al giorno e cationorm due volte al giorno.

Arrivo alla mia domanda, secondo lei è normale che non sia ancora guarita? Devo preoccuparmi? La totale assenza di rossore all'occhio é un buon segno? La fotofobia? Sono una studentessa e questa condizione grava molto sulle mie giornate.
Attendo risposte e ringrazio anticipatamente.
Daniela
[#1] dopo  
Dr. Michele Vitiello
24% attività
8% attualità
8% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2017
Prenota una visita specialistica
Stia tranquilla , non mi sembra nulla di grave.
[#2] dopo  
Utente 288XXX

Iscritto dal 2013
Gentile Dottor Vitiello,
la ringrazio per la risposta, volevo aggiornarla sulla mia condizione per avere delle delucidazioni in merito.
Come già le avevo anticipato mi sono sottoposta a visita medica da un oculista che mi ha riscontrato un ipermetropia ed un occhio molto stanco. Inoltre io da un occhio sono ambliope e non vedo pressoché nulla. L'oculista che mi ha visitato mi ha consigliato degli occhiali da utilizzare per studiare e stare al monitor. Non ha riscontrato nessun tipo di infiammazione batterico/allergica. Ad oggi è il 3 giorno che faccio uso degli occhiali e i sintomi del bruciore non sono ancora svaniti. Un ipermetropia può causare questi fastidi così intensi? Secondo lei quanto ci vorrà a far "riposare" il mio occhio ipermetrope? Il dolore/bruciore passerà?
La ringrazio per la risposta.
Le auguro una splendIda serata!
[#3] dopo  
Dr. Michele Vitiello
24% attività
8% attualità
8% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2017
Buongiorno , il collega le ha fatto i test lacrimali ?
[#4] dopo  
Utente 288XXX

Iscritto dal 2013
Non ne sono sicura, ha usato una striscetta rossa iserendomela nell'occhio. Sarà quella ?
Ho chiesto se poteva essere secchezza, ma mi ha risposto in maniera molto convincente che non lo era e che con gli occhiali avrei risolto.
Secondo lei e in base alle sue esperenze cliniche, gli occhiali sono la soluzione ? Quanto devo aspettare per averne i benefici?
Inoltre l'oculista mi ha consigliato di mettere delle gocce oculari oftaial mattina e sera per tre mesi per proteggere l occhio e delle analisi specifiche del sangue dai cui valori si possono riscontrare delle ipotetiche allergie. Nonostante durante la visita non si sia riscontrato nulla.
La ringrazio per la sua disponibilità. Ormai sono certa che non sia qualcosa di grave, però i fastidi permangono e vorrei capire se è una questione di tempo o una diagnosi errata.
Le auguro una buona giornata
[#5] dopo  
Dr. Michele Vitiello
24% attività
8% attualità
8% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2017
Oftaial è un collirio che si usa per la secchezza oculare . Quanto agli occhiali l'adattamento si instaura nell'arco di un paio di mesi solo se li usa a permanenza .
[#6] dopo  
Utente 288XXX

Iscritto dal 2013
Non sapevo si usasse per la secchezza. La secchezza puó essere causata dall'ipermetropia? Magari con l'utilizzo degli occhiali nel giro di qualche settimana puó tornare tutto nella norma? (Spero non siano vane le mie speranze e non si faccia problemi a smentirmi in modo diretto)
Nel frattempo non mi resta che avere pazienza ed aspettare delle migliorie. Sperando in una risoluzione del problema.
La ringrazio per le risposte.
Daniela
[#7] dopo  
Utente 288XXX

Iscritto dal 2013
Salve dottore,
vorrei avere ulteriori delucidazioni dato che a distanza di mesi non ho ancora risolto il problema.
Mi sono recata da un altro oculista che non mi ha diagnosticato più l'occhio secco, bensì una blefarite, mi ha spiegato che essendo la pelle desquamata, le crosticine cadono nell'occhio causando irritazione e mi ha prescritto visublefarite per 10 giorni. Ha detto che è una dermatite e che una volta presa difficilmente si riesce a guarire. Questa cosa mi ha notevolmente sconcertata. Dopo la cura non ho più applicato nulla e di migliorie non ne ho affatto viste. Veramente devo rassegnarmi ad avere questo bruciore costante agli occhi ogni giorno per tutti i giorni della mia vita?
Il momento più brutto è al mattino, sento le palpebre inferiori infiammate indolenzite, pizzicano e se strofino ovviamente peggiora (sto evitando di farlo). Magari utilizzando visublefarite un altra volta potrei risolvere ?? Ovviamente dovrò evitare il make up?
Per lavare gli occhi solo acqua è sufficiente?
Inoltre potrebbe consigliarmi un oculista qualificato su Salerno?