cisti  
 
Utente 433XXX
Due mesi fa circa ho avuto per qualche giorno un forte ed improvviso dolore al polso sx che è aumentato pian piano sino quasi ad impedirmi di piegare completamente il polso stesso. Dopo qualche settimana il dolore è andato a diminuire ma mi è comparsa come una palla/cisti abbastanza dura nel polso che mi dava fastidio. Ho acquistato una fascia da polso che subito mi ha dato sollievo facendomi di fatto sparire il dolore (la pallina è di dimansioni molto ridotte la mattina quando mi sveglio). Ho fatto un ecografia muscolotendinea al polso e l'esito è stato "segni di tensinovite del IV comparto degli estensori. Non lesioni dei flessori. Minimo versamento a carico dell'articolazione radio-carpica. Nervo mediano regolare per decorso e calibro". Lo specialista mi ha detto che non si trattava dunque di cisti raccomandandomi di tenere ancora per qualche tempo la fascia e prendere eventualmente degli antinfiammatori. Dopo una settimana circa, ritenendo il problema rientrato (non ho preso medicinali), ho tolto la fascia ma dopo qualche giorno il dolore è ricomparso e la pallina, che era molto diminuita, si è rigonfiata e sono stato costretto a rimettere la fasciatura, con la quale non ho dolore e posso fare senza problemi ogni movimento. Vi sarei grato se mi deste un consiglio su come risolvere definitivamente il problema. Molte grazie.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

per prima cosa va fatta una diagnosi certa: la tenosinovite degli estensori va curata con terapie fisiche (laser yag, tecar, ecc.) o con una infiltrazione di steroidi,

Potrebbe coesistere un ganglio artrogeno, cioè un'ernia articolare del polso, ma solo una visita specialistica può chiarire questo dubbio.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 433XXX

Iscritto dal 2017
Molte grazie !
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Di nulla.