Utente 794XXX
Salve dopo aver sofferto per anni di acne, mi sono rimaste ora molte cicatrici (rolling scars e ice pick e qualche box car ) per le quali sono intenzionato a fare qualche trattamento per migliorarle (ad esempio laser non ablativi frazionali, quelli con lunghezza d'onda 1540nm). Contestualmente alle cicatrici, la mia pelle del volto è purtroppo affetta anche dalla così detta "cute carnosa". Mi domando se i laser non ablativi possono contribuire a migliorare anche questa patologia. Oppure a termine delle 5 o 6 sedute laser sarebbe opportuno svolgere un paio di sedute di peeling TCA ad esempio al 30% sia per contribuire all'ulteriore miglioramento delle cicatrici sia per migliorare notevolemte il problema della cute carnosa?
Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

pur non pretendendo di conoscere tutto lo scibile scientifico dermatologico, nella miriade di patologie esistenti in questo ambito, proprio non conosco il termine singolare da lei utilizzato (cute carnosa??)

si determini con il suo dermatologo per chiarire bene questa vicenda: nel frattempo se avrà la bontà di leggerci veda il nostro articolo persentato anche sul nostro forum sul tema delle cicatrici post acneiche all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=46600

cari saluti