Utente 112XXX
Salve a tutti!
Mi piacerebbe sapere il vostro parere: una mattina circa 5 mesi dopo la nascita di mio figlio mi sono svegliata con forte torcicollo, che mi e durato 15 giorni. Piu o meno nello stesso periodo ho cominciato sentire occasionalmente delle extrasistole e un dolore sotto le costole. Ho fatto la visita da cardiologo, tutto ok. Dopo altri 5 mesi (eravamo in vacanza) mi sono sdraiata sulla schiena e mio figlio ha appogiato la testa sulla parte sinistra della mia pancia, a quel punto ho sentito 7-8 colpi di extrasistole una dietro l'altra, finchè non mi sono alzata non sono passate. Questo mi è successo altre 2 volte. Ho lasciato perdere per due anni tutto (nonostante io
le sentivo singole più o meno tutti i giorni), perchè per il mio cardiologo andava tutto bene,mi ha voluto dare Verapamil 80, perchè pensava che extrasistole sono di origine psicologica (io ho sempre negato e Verapamil non l'ho mai voluto),ma ultimamente ho fatto delle indagini per il dolore sotto le costole che, nel frattempo, sentivo in più punti dell'addome, che mette in evidenza - a parte piccoli difetti parietali periombelicali e ipocondrio sinistro - anche " aorta addominale ad andamento cifotico con estrema superficializzazione sottoombelicale, circa 15 mm dal piano cutaneo, in dei punti anche solo 9 mm. "
La mia domanda è:
Visto che le extrasistole le sento maggiormente in delle posizioni che in qualche modo comprimono lo sterno (a sedere, quando mi trucco, se mi piego per prendere qualcosa da terra), la causa delle mie extrasistole potrebbe essere proprio la posizione dell'aorta?!
Non mi succedono mai la mattina, tutto comincia dopo pranzo in poi.Preciso che ho 32 anni, soffro di asma bronchiale, sono una persona SERENA (anche se qualcuno non ci crede) e NON HO ernia iatale. In questi 2 anni ho sempre sofferto della cervicale (ho un raddrizzamento delle vertebre con tendenza all'inversione), mi fa male la schiena dalla metà in su e ultimamente ho dolori ai polpacci con le fitte sotto le cosce. Sono in attesa di fare una visita ortopedica.
Ringrazio anticipatamente per i vostri pareri e mi scuso per eventuali errori gramatici (non sono italiana!) Buon lavoro a tutti!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Cara amica,
quali sono le indagini che hai eseguito?
[#2] dopo  
Utente 112XXX

Iscritto dal 2006
Ho eseguito due volte ECG dinamico Holter, tutte e due le volte con rarissime extrasistole ventricolari e sopraventricolari.
Esame ecocolor doppler: minimo rigurgito tricuspidalico con PAPS di 28 mmHG e mitralico.
Gastroscopia che ha escluso ernia iatale.
Una Tac addome completo con mdc, per escludere ernie omentali, tutto ok.

Vorrei precisare che il mio cardiologo per il momento di "cifosi dell'aorta" non sa niente, ci vado venerdi, almeno che non se ne è accorto già prima senza dargli importanza (cosa che credo di escludere). Non vorrei che si sia già fatto la sua opinione, visto i risultati del doppler e holter, cioè che tutto parte dalla testa.
Un altra cosa - oggi ho fatto la visita endocrinologica per ipoglicemia reattiva (4 anni fa sono stata ricoverata per una grave crisi asmatica e nonostante alte dosi di cortisoni si sono verificate delle ipoglicemie intorno a 25-35), e devo rifare analisi per la tiroide, ho notato che quando ho tremori postprandiali, mi aumentano anche extrasistole.

Ho cercato di essere breve, ma come vede, Dr. Miraglia, la mia situazione e molto complessa. Vorrei cominciare a capirci qualcosa, per questo ogni opinione può essermi utile. La ringrazio...