Utente 168XXX
Assumo nebivololo una compressa da 5 mg al mattino per episodi di tachicardia. La mia pressione senza farmaci è tendente all'alto ma non ancora patologica, e la terapia al momento pare ben controllare sia il battito cardiaco sia la pressione.
Soffro anche di emicrania e nei casi più acuti la controllo con una compressa di ibuprofene.
Al momento soffro pure di una lombalgia invalidante per cui mi è stato prescritto Diclofenac (iniezioni) più un miorilassante.
Sui foglietti illustrativi dei farmaci antidolorifici (FANS in specie) viene sempre specificato che l'uso concomitante con betabloccanti può limitare la loro efficacia. Sul foglietto del nebivololo non c'è riportato nulla.
Per terapie non a lungo termine, queste associazioni sono effettivamente sconsigliate o no? Posso fare entrambe le cure senza fare particolari controlli?
Grazie.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
gentile utente
non ci sono problemi specifici in merito ,ovviamente deve assumere le terapie prescritte solo dietro prescrizione e consiglio del medico curante
[#2] dopo  
Utente 168XXX

Iscritto dal 2010
Grazie mille per la sua risposta. Le terapie indicate sono tutte prescritte dal medico. Dopo una reazione allergica probabilmente dovuta a un farmaco, anni fa, sono sempre ansiosa nell' assumere farmaci nuovi. Grazie per la rassicurazione.