cisti  
 
Utente 243XXX
Chiedo gentilmente un consulto sull'esito di questa risonanza. Sono un ragazzo di 33 anni che pratica attività sportiva (palestra e calcetto). Ho dolori sempre maggiori nella zona interessata.
RM GINOCCHIO DX. Comparto centrale. Esiti di intervento di plastica del legamento crociato anteriore:neoligamento di normale segnale e morfologia tunnel ossei regolarmente affrontati ed orientati. Normale il legamento crociato posteriore. Esiti di resezione selettiva del menisco esterno con residuo meniscale ampiamente degenerato é fissurato con cisti parameniscale esterna ed erosione osteocondrale del condilo femorale al terzo posteriore. Normale il menisco interno. Non versamento articolare patologico. Cartilagini articolari tibiali conservate non alterazioni della struttura ossea sottostante. Comparto anteriore cartilagine articolare femoro rotulea conservata,rotula in asse di irregolarità della corticale ossea anteriore polare inf. rotulea in esito di intervento tendine sottorotuleo di normale segnale. Comparto posteriore nella norma.

Mi consigliate terapie specifiche o ritornare sotto i ferri per l'asportazione della ciste. Durante l'attività dopo un buon riscaldamento non provo particolari dolori. Ogni tanto avverto qualche scricchiolio. A riposo post attività sento la gamba rigida e la zona esterna al ginocchio dove c'è la ciste, indurita e dolorante. Il mio timore ovviamente é quello di farmi nuovamente male o peggiorare la situazione.Un ringraziamento per la vostra disponibilità

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Silvio Boer
28% attività
12% attualità
16% socialità
TORRE PELLICE (TO)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Il suo ginocchio è un ginocchio che ha già avuto una serie di problemi non indifferenti da quanto si può capire dall'esito della risonanza.Crociato ricostruito, meniscectomia ecc. Pur in assenza dei dati obiettivi della visita clinica, elemento fondamentale per darle delle corrette indicazioni un consiglio che sorge spontaneo è quello di evitare attività sportive eccessivamente stressanti per l'articolazione del ginocchio quali quelle del calcetto che sappiamo essere la causa maggiore di lesioni a carico del ginocchio. Bene la palestra e tutte le attività in scarico e non di contrasto. Nuoto, bici e quant'altro in scarico. Le consiglierei quindi di seguire le indicazioni di un Fisiatra o di un Ortopedico che si occupi in modo particolare di Medicina Sportiva ed eventualmente di ricontattarci dopo tale visita. Cordiali saluti, Dr.BOER
[#2] dopo  
Utente 243XXX

Iscritto dal 2012
Dottore la ringrazio per la sua risposta e l'onestà professionale dimostratami. Probabilmente ha ragione dovrei appendere le scarpe al chiodo per un mio benessere fisico. Mentalmente non ce la faccio. A 33 anni per me é troppo presto. In aggiunta faccio un lavoro mentalmente stressante con persone svantaggiate. Il calcio mi aiuta a scaricare e sdrammatizzare. Sono pronto ad affrontare anche altre operazioni pur di potermi fare altri 7-8 anni di calcio. É la mia vita. Magra consolazione io sono mancino e il ginocchio messo male é quello destro. Sono pronto a tutto pur di recuperareconscio dei limiti fisici.
[#3] dopo  
Dr. Silvio Boer
28% attività
12% attualità
16% socialità
TORRE PELLICE (TO)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Bene, ragazzo di 33 anni grande agonista ti do del tu e capisco essendo grande agonista e plurioperato alle ginocchia pure io quanto conti il realizzarsi in uno sport nel quale credi e ti realizzi o ti sfoghi. Se questo è quanto credi e ci tieni non ti scoraggiare e nulla ti vieta di fare una revisione.chirurgica con una nuova operazione in artroscopia se il collega ortopedico meglio se con esperienza a indicazione sportiva ti darà l'indicazione. Basta essere consapevoli dei rischi e dei benefici poi se si è disposti a soffrire per un risultato finale in modo particolare di tipo sportivo nulla è impossibile. Tienici informati degli sviluppi e se hai bisogno di consigli facci sapere. Ricordati comunque che é meno traumatico un buon campo in erba che un calcetto sintetico. A presto e in bocca al lupo.
[#4] dopo  
Utente 243XXX

Iscritto dal 2012
Grazie Silvio. Permettimi di chiamarti cosi. Ti do del tu pure io scusami. Il calcio rappresenta le fasi più belle della mia vita. Mi hai parlato onestamente. Non solo come un medico ma come un amico. Il mio ringraziamento clinico ma soprattutto umano é immenso. Ho avuto vari tipi di infortuni ma non voglio già far suonare la campana. Una semplice rete o un campionato vinto, seppur amatoriale, ha un valore unico per me. Cosi come avere una squadra che punta sui miei gol e puntare alla classifica capocannonieri. Piccole soddisfazioni umane lo so.... Ma a me danno felicità. Ovvio devo far di tutto per essere pronto ed allenato. Vi-ti terrò aggiornato. Un grazie di cuore.
[#5] dopo  
Utente 243XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno Dottore,
Ho effettuato un consulto con un ortopedico di fiducia della zona. Mi ha prescritto tre sedute con iniezioni di acido ialuronico. Sono già alle seconda. A riposo la gamba la sento piú leggera e non avverto piú quella sensazione di gonfiore, rigidità e percezione di liquido drenante che a volte mi invadeva la gamba fino al polpaccio dopo aver fatto sport. Il dottore mi ha detto che tutto ció era provocato dalla carenza cartilaginea e non dalla ciste meniscale in sé. L'unica cosa ho provato a correre e tirare. Ad ora esito negativo. Nel momento dell'iperestensione avverto spesso un dolore ben localizzato nella parte posteriore, esterna di destra, del ginocchio. Degli scatti articolari che mi provocano dei crick crock poco piacevoli che mi impediscono di proseguire l'attività. Secondo lei é tutto legato alla diagnosi di cui sopra oppure é un qualcosa di anomalo non correlato ? Spero proprio di guarire. In questo stato non riesco a giocare malgrado il riposo, dieta e rinforzo muscolare in palestra
[#6] dopo  
Dr. Silvio Boer
28% attività
12% attualità
16% socialità
TORRE PELLICE (TO)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
L'opzione infiltrazione con Acido Yaluronico é ottima nel tuo caso . Vi sono molti tipi di a.yal. Con vari prezzi ed i crosslinkati ad alto peso molecolare soprattutto negli sportivi sono i migliori anche se i prezzi sono molto alti( fino a 150 € a fiala). La loro azione si esplica nel tempo più a lungo e bisogna avere pazienza per vedere gli effettibassociando trattamenti fisioterapici in palestra. I sintomi che riferisci nei movimenti di iper estensione e scrosci sono segni di danno articolare cartilagineo. Occorre attendere qualche mese X valutare efficacia del trattamento infiltrativo. Cari saluti, Dr BOËR
[#7] dopo  
Utente 243XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio dottore, sempre gentilissimo. Ho finito le infiltrazioni e come stabilità del ginocchio sto molto meglio. L'unica cosa, da referto ecografico effettuato, mi è stata diagnosticata una tendinopatia della bendelletta ileotibiale da provare a curare con tecar terapia. Lei resta dell'ipotesi che é la cartilagine usurata a darmi questi scricchioli esterni e posteriori o potrebbe essere la cisti parameniscale infiammata che grava sul tendine ? Grazie infinite.