Utente 896XXX
gentile dottore,

da almeno 6 anni sul mio pene (glande, prepuzio, asta) sono presenti alcune macchiole rosa/rosso.
Mi sono deciso solo ora ad affrontare il problema perchè ho notato che nel tempo le macchioline sono notevolmente aumentate: sul glande sono presenti una quindicina di macchioline concentrate nella parte sotto il prepuzio, sulla pelle esterna del pene, in corrispondenza con il glande e su quasi tutta l'asta le macchioline sono più scure e somigliano a lentiggini. Le suddette macchioline non sono gonfie o lucide.
Le secrezioni sono normali. Ma molto spesso avverto prurito sulla pelle esterna del pene o sulla parte del glande dove ci sono le macchioline.
Solo molto raramente ed in associazione a sapone ho forti bruciori all'interno del prepuzio.
La partner con cui sono stato per anni fino al 2002 aveva avuto una volta la candida ed una volta la gonorrea: problemi sempre risolti con una normale terapia dedicata.

A marzo di quest'anno ho fatto una visita andrologica generica al policlinico di Roma, ma gli assistenti del dottore che mi hanno visitato non hanno riscontrato nulla.
Ma è anche vero che in alcuni periodi le macchie sul glande sono meno evidenti e quel periodo - come dissi loro - era uno di quelli.

Cosa devo fare?

la ringrazio molto per l'attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Egergio signore,
la distanza dal contatto presuntivamente infettante è tale da permettermi di negare qualsiasi addebito alla signorina.
Le consiglio se non si sente tranquillo di sentire un secondo collega, di più non dirle via e.mail
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

sappia che una condizione dermatosica a carico della mucosa del glande non sempre è riferito ad una infezione o ad una malattia sessualmente trasmissibile.

pertanto, se il suo dubbio persiste direi che la cosa migliore da fare è riprodurre una visita Venereologica (con l'esperto di cute e mucose genitali e di MST) per chiaire da subito il suo problema.

utile se vorrà potrebbe esserle la lettura di un mio consulto pubblicato su minforma sul tema delle balanopostiti (patologie infiammatorie del Glande e del prepuzio)

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=39890

carissimi saluti