anca  
 
Utente 350XXX
salve, è una settimana che avverto lieve dolenzia all'interno coscia/inguine destro, lo percepisco molto da seduto ed è una sorta di dolore sordo, un crescendo che da lieve diventa ben percettibile la sera, mentre non lo avverto da sdraiato e quando presente risolvo temporaneamente cambiando posizione.
mese scorso mi sembra che ebbi la stessa cosa però sia destra che sinistra ed a sinistra era molto più accentuato e si è risolto da solo dopo diversi giorni senza che facessi nulla.
vorrei sapere secondo voi cosa può esserci dietro, cosa nello specifico in un lasso di tempo di 1 mese provoca gli stessi sintomi.

se può centrare da bambino ebbi un problema all'anca che mi portò ad un ricovero ospedaliero di 2 mesi al bambin gesù ed all'uscita fui costretto a portare per diverse settimane un apparecchio seguito poi dalla necessità di fare sport, nuoto e bicicletta su tutti.
mia mamma invece ha la poliomielite per la quale da bambina èsempre stata costretta ad avere apparecchio per camminare.

ho dato quanto più dettagli possibili

grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Emanuele Caldarella
48% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Caro utente,

ha per caso notato se il dolore si è associato a un particolare evento (traumi, sforzi, movimenti particolari...)?
Pratica attività sportiva? Che lavoro fa?
Ha mai effettuato dei controlli radiologici per il Suo problema all'anca?

Distinti saluti
[#2] dopo  
Utente 350XXX

Iscritto dal 2014
no, mi sono svegliato un giorno 2 settimane fa ed avevo questa dolenzia, di certo aumenta facendo determinati movimenti..
non faccio sport, ma ogni giorno cammino almeno 5 km, sono un universitario .
controlli di recente no, da quando avevo risolto in età pediatrica non ho fatto più visite di alcun tipo.

sono leggermente sovrappeso 1.91 altezza x 98kg

dal 13 gennaio data in cui ho chiesto consulto il problema persiste, sono almeno 15 giorni che va avanti :|
[#3] dopo  
Dr. Emanuele Caldarella
48% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Caro Utente,

purtroppo gli elementi che abbiamo in mano sono pochi. Il problema in età infantile è un indizio importante, ed inizierei indgandolo a fondo. L'esame corretto per indagare l'anca è una RX del bacino con proiezioni assiali delle anche. Ne parli col Suo medico di base, che provvederà a prescriverglielo.
Con l'esame in mano sarebbe opportuna una valutazione diretta presso un ortopedico che si occupi specificamente di patologia dell'anca, in quanto si tratta di un campo piuttosto settoriale, ed alcuni elementi radiologici sulla radiografia possono sfuggire all'occhio del radiologo o dell'ortopedico generico.

Mi tenga informato, se lo desidera

Distinti saluti
[#4] dopo  
Utente 350XXX

Iscritto dal 2014
lei crede dunque che il fastidio all'interno coscia sia dovuto al vecchio problema che ebbi all'anca?

[#5] dopo  
Dr. Emanuele Caldarella
48% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Non ho detto questo.
Dico che, poiché c'è già stato un problema in passato e non ha mai effettuato controlli, se ha un disturbo in quella zona anatomica e sono necessari accertamenti sarebbe logico iniziare ad indagare da lì, non crede?

Distinti saluti