tosse  
 
Utente 432XXX
Gentilissimi Dottori,
Sono una ragazza di 31 anni, normopeso, fumatrice, ad onor del vero e purtroppo.
Da ottobre 2015, dopo una forte bronchite, ho iniziato ad avere tosse secca, raramente grassa, con sensazione di "raspino" in gola ed una sorta di rumore "tipo tosse da foca" a sinistra, anatomicamente in regione cardiaca.
Spesso, non sempre, trovo una piccolissima quantità di sangue sull'espettorato, sempre trasparente, praticamente.
Ho provato a ridurre drasticamente le sigarette, che ahimè non sono riuscita ad abbandonare, complice un anno difficile in cui ho seguito la mia mamma, colpita da adenocarcinoma alle vie biliari, con complicazioni cardio vascolari importanti, fino a fine ottobre, quando purtroppo è mancata.
Questo non mi giustifica ma è un dato di fatto.
Tornando al mio problema, ho fatto tutte le visite del caso: rx torace (Novembre 2015 e Dicembre 2016, entrambi assolutamente negativi, due broncoscopie (gennaio 2016 è settembre 2016 presso la pneumologia di Padova), entrambe negative, spirometria nella norma, visita otorinolaringoiatra dove sono emersi segni di gerd (nel 2014 feci una gastroscopia che evidenziava una leggera gastrite cronica), visita pneumologica a novembre 2016, visita presso il primario della chirurgia toracica di Padova, a dicembre 2016, anche questa negativa.
Non voglio cercare ciò che non c'è.
Ma questa tosse continua, questa esimia gocciolina di sangue, che viene imputata ad una fragilità capillare causata dal reflusso e dall'irritazione, non mi fanno dormire tranquilla.
Come nemmeno il rumore che ho spesso descritto, sul lato sinistro del torace.
Nessuno ritiene opportuno eseguire una tac visti i referti degli rx e delle broncoscopie, essendo io giovane e non volendo espormi a radiazioni non necessarie.
Non voglio nemmeno mancare di fiducia verso tutti questi specialisti, tra l'altro molto bravi, che mi hanno ascoltata, hanno visionato i miei esami e mi hanno rassicurata.
Ma davvero il reflusso può essere un nemico così difficile da sconfiggere?
Avevo iniziato L terapia con pantorc 40 mg ma dopo 15 giorni senza risultati, demoralizzata, ho abbandonato.
Gentilmente, credete dovrei riprendere o indagare ulteriormente questa tosse?
Feci anche, a Maggio, emocromo, pcr, creatinina, elettroforesi proteica: non risultò nulla di anomalo.
E lo stress, insieme alla ormai fissazione per questa tosse, potrebbe influire sulla non regressione di questo sintomo?
Ringrazio sin d'ora chi vorrà leggere queste mie righe e rispondere.
Cordialmente.
[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Prima che i Colleghi Pneumologi più bravined esperti di me rispondano posso chiederle una cosa?

Lei ha una madre affetta da tumore , lei di è sottoposta a più broncoscopie evidentemente a cerca di un tumore , vede sangue bell espettorato ... ha paura delle radiazioni ma non del fumo ....ha tosse continua e fuma...

Cosa le direbbe una persona qualsiasi.. che so un salumiere .... un
Panettiere of uno scienziato di fisica nucleare i quali non sanno niente di
Medicina?

Smetta di fumare stasera
Dia retta
I tumori non vengono solo
Agli altri

Cecchini
[#2] dopo  
Utente 432XXX

Iscritto dal 2016
Gentile Dott. cecchini,
Lei ha assolutamente ragione.
Prima di risponderle faccio una piccola precisazione: sono stati i vari specialisti consultati a non volermi sottoporre ad una tac, per la dose di radiazioni, non io ad essermici opposta.
Questo solo per amore della verità.
Si, mia mamma era affetta da tumore ed in 8 mesi e 20 giorni questi brutto male ce l'ha portata via.
Si, dovrei smettere di fumare, totalmente.
È difficile, più di quanto un non fumatore creda.
Lo sto facendo, gradualmente, perché, purtroppo, non riesco ancora ad eliminarle totalmente.
Certo, non è ciò che un medico forse dovrebbe sentire come risposta, ma una bugia non avrebbe senso.
Si, vedo sangue nel muco, pari al segno che può fare la punta di una matita se appoggiata su di un foglio bianco.
Io non nego che lei abbia ragione, anzi, sono più che d'accordo con lei.
I tumori non vengono solo agli altri, dice.
Già.
L'ho vissuto con la mia mamma, ho visto quanto si può accanire questa malattia sul corpo di una donna e, creda, ho visto molto, tutto considerato che ho sempre parlato io con i medici e l'ho seguita tutti i santi giorni in un cammino enormemente difficile, fatto di ictus, ischemie, infarti, dolori, emorragia cerebrale.
So che non vengono solo agli altri.
Ho chiesto un consiglio, premettendo che sto riducendo il fumo in maniera seria.
La ringrazio della risposta.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
lei deve eseguire una TC torace.
tutto questo
ed ha paura di una banale dose di radiazioni che è irrisoria rispetto al quotidiano rischio quotidiano delle sigarette che fuma .

sa cosa fa rabbia ? che da come scrive lei é una persona intelligente.

arrivederci
cecchini
[#4] dopo  
Utente 432XXX

Iscritto dal 2016
Per una tac è necessaria una prescrizione medica che nessuno è disposto a farmi.
Il pneumologo, lo stesso che ha eseguito la broncoscopia, e visionato i due raggi torace a distanza di 13 mesi l'uno dall'altro, e i chirurghi toracici, non intendono prescrivermela.
Sostengono che, essendo tutto negativo, anche a distanza di molto tempo tra i vari accertamenti, non sia opportuno indagare oltre.
Il mio medico di base neppure.
E sfido chiunque a trovare una struttura che esegua una tac senza prescrizione medica.
Seguirò il suo consiglio circa il fumo, questo è quanto in mio potere fare.
Lei crede ci sia un rischio concreto che possa esserci qualcosa di serio nonostante tutti gli esami eseguiti in un anno?
Questo è ciò che traspare dalle sue parole.
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
ha fatto molti esami e tutti con esito negativo...ma continua ad avere tosse .
quindi fossi in lei cercherei di capire il perché oltre che smettere di fumare.

la saluto e lascio la,parola ai colleghi pneumologi e chirurghi toracici, scusandomi della invasione di campo...