Utente 435XXX
Buonasera,
sono una ragazza di 26 anni e dagli inizi di novembre 2016 ho iniziato ad avvertire, di notte e improvvisamente, un forte dolore nella parte sinistra della zona lombare, che si irradiava su tutta la gamba sinistra, fino al piede, zona in cui avvertivo formicolii e addormentamenti continui.
Il medico di base, pensando ad una lombosciatalgia, mi ha mandato da un ortopedico, il quale ha riscontrato rigidità nella colonna vertebrale e il riflesso nel piede sinistro leggermente più lento di quello destro, ma non ha ritenuto necessarie ulteriori accertamenti da altri specialisti e mi ha prescritto 10 giorni di iniezioni di Bentelan, una al giorno ( i primi giorni 4 mg, per poi concludere con 1,5) e una risonanza magnetica del rachide lombosacrale, risultata negativa.
In effetti, dopo il cortisone non ho più avuto problemi e sono stata bene per circa un mese, quando ho ricominciato ad avvertire lo stesso tipo di dolore a livello della zona lombare, accompagnato da disturbi gastrointestinali protrattisi per due settimane con alternanza di feci caprine, diarrea e un fortissimo senso di nausea, oltre a un dolore persistente nella parte sinistra del basso ventre, molto simile al dolore dovuto al ciclo mestruale.
Ho contrastato la nausea con il Plasil (auto prescritto), e ho attribuito i disturbi gastrointestinali al virus influenzale che ha colpito molte persone tra il Natale e l’inizio del nuovo anno, non correlando quindi tali sintomi al mal di schiena.
Al momento, non ho più nausea, né diarrea, ma continuo ad avvertire dolore nella parte sinistra della zona lombare e al basso ventre,solo nella parte sinistra, e sempre molto simile a quello del ciclo mestruale. Durante la giornata ho molti episodi di aerofagia e vado in bagno più di una volta al giorno, quasi dopo ogni pasto, ma non ho diarrea.
Il dolore nella zona lombare e al basso ventre (ripeto, solo nella parte sinistra) non è invalidante, anche se molto fastidioso: pratico un’ora di sport al giorno e non m’impedisce nei movimenti, tuttavia diminuisce di molto la qualità della vita, soprattutto quando sono seduta od allungata.
Per il resto godo di buona salute, non ho mai subito operazioni chirurgiche, seguo una sana alimentazione e l’unico farmaco che assumo è la pillola anticoncezionale (da un anno).
Scrivo quindi per sapere a quali specialisti rivolgermi, dopo aver escluso problemi ortopedici.
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Se desidera una risposta o un approfondimento Le consiglierei di ripostare in area ORTOPEDIA

Tanti saluti