Utente 435XXX
Salve a tutti cordiali medici,
vi scrivo perchè un paio di settimane fà ho avuto un rapporto protetto con prostituta sia orale che vaginale.
Il problema sorge post eiaculazione nel momento in cui vado ad estrarre il pene e vedo che, nonostante il profilattico sia apparentemente integro ed il liquido seminale nel serbatoio, fuoriusciva una gocciolina dalla consistenza apparentemente troppo liquida per essere secreto vaginale...
La mia domanda è : il rischio di contagio, nel caso in cui ci sia stato quel buchetto misero, è da considerarsi tale da effettuare vari test o parzialmente trascurabile?
Grazie mille, attendo con ansia una risposta.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
mi scusi, forse oggi le cose sono cambiate, ma a me risulta che lo sperma eappena eiaculato teda a "coagularsi" per poi liquefarsi in un tempo variabile, mentre le secrezioni vaginali siano notoriamente liquide e viscose, dato che devono svolgere la funzione di lubrificare la vagina.
Se la sua partner era ben lubrificata non capisco perchè debba pensare al "misero buchetto".
Poi non comprendo la domanda: cosa vuole significare
"il rischio di contagio, nel caso in cui ci sia stato quel buchetto misero, è da considerarsi tale da effettuare vari test o parzialmente trascurabile?"
Se c'era il buco, misero o no, io le consiglio di fare i test di screening.
Si rivolga ad un centro per le MST della sua città, per avere assistenza non virtuale nel rispetto della privacy.
Cordialità,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 435XXX

Iscritto dal 2017
Ha pienamente ragione, grazie mille e mi scusi se la domanda tendeva a minimizzare il problema. Per togliere ogni dubbio andrò ad effettuare il test. Grazie ancora,
Cordiali saluti.