Utente 897XXX
Buonasera.
Mia mamma è stata operata il 20/10/2008 per un tumore al polmone sinistro.
Dagli esami istologici, è risultato essere un carcinoma anaplastico a grandi cellule, infiltrante la pleura viscerale. E interessamento di 4 linfonodi ilo-mediastinici.
L'oncologo ha deciso di iniziare il prossimo 25/11 alcuni cicli di chemioterapia. Probabilmente, le effettueranno anche la radioterapia e intanto aspettiamo la risposta da Edimburgo per sapere se è possibile somministrarle il vaccino sperimentale. E' la terapia giusta secondo Voi?
Volevo sapere quali possono essere le cause di questo tumore, apparte il fumo.
Inoltre, volevo sapere le possibilità di vita per mia mamma. So che non è facile dirlo, ma volevo avere almeno un'idea.

Vi ringrazio molto.
[#1] dopo  
Dr.ssa Claudia Baiocchi
24% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
secondo me per il tipo di neoplasia da cui è affetto sua madre,il trattamento di elezione consiste in cicli chemioterapici.
Le causa della neoplasia polomonare, in tutte le sue varianti, sono note solo in parte.
Anche il fumo è da considerarsi un fattore concauusale.
La vita futura di sua mamma dipende dalle condizioni generali,dalla risposta alla terapia e dalla presenza o meno di effette collaterali.
Molti saluti
[#2] dopo  
Utente 897XXX

Iscritto dal 2008
Buongiorno.
Cara Dr.ssa Baiocchi la ringrazio per la sua risposta.

Mi sono accorta solo dopo aver inviato il consulto di aver omesso l'età di mamma, 59 anni.
Probabilmente la causa maggiore della neoplasia di mia mamma è il fumo, visto che fumava 2 pacchetti di sigaretta al giorno.
Aspettiamo l'inizio della terapia e vedremo come risponde e se avrà effetti collaterali.

Mi stavo chiedendo: ci può essere anche una predisposizione di tipo genetico? Mia nonna, 19 anni fa, è stata operata di carcinoma al polmone destro. Confrontando le cartelle cliniche era un caso analogo a quello di mia mamma, solo che mia nonna non ha mai fumato.

Grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr.ssa Claudia Baiocchi
24% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
non c'è evidenza di predisposizione genetica per l'insorgenza delle neoplasie. Esistono invece molti fattori concausali o cooperanti. ma nessuno è causale. Vedi anche il fumo di sigaretta; lo dice anche lei con l'esempio di sua nonna.
Confidiamo nella buona efficacia delle terapie e mi faccia sapere.
[#4] dopo  
Utente 897XXX

Iscritto dal 2008
Grazie ancora Dottoressa.
Le farò sapere come reagisce alla chemioterapia.
[#5] dopo  
Utente 897XXX

Iscritto dal 2008
Buongiorno a tutti e alla Dr.ssa Baiocchi.
Scrivo per aggiornarLa sulle condizioni di mia mamma.

Ha iniziato i cicli di chemioterapia in data 25/11/08, ne ha effettuati 4. Ha reagito molto bene e gli effetti collaterali si sono limitati alla perdita dei capelli e a stanchezza, dolori alle ossa nei giorni immediatamente successivi alla terapia. Per il resto ha fatto sempre la sua vita di prima, uscendo, facendo la spesa, facendo i lavori di casa.
Essendo la terapia fatta ogni 21 giorni, gli emocromi e gli esami basali di routine sono sempre andati bene, con alterazioni minime dei valori.
Dopo la chemioterapia, ha fatto una TAC di controllo al torace e l'oncologo è rimasto soddisfatto della risposta alla chemio.
Adesso ha già iniziato la radioterapia, ne hanno previste 25 e già 10 le ha fatte. Apparte la tosse, non ha altri effetti e non vede l'ora di tornare a lavorare.
Aspettiamo la fine della terapia e poi inizierà i controlli.
Grazie, saluti.