Utente 897XXX
salve, vorrei chiedere un consulto per quanto riguarda il mio pene storto, problema che mai ho avuto il coraggio di parlare...
io ho il pene che guarda in basso a circa 45° con un angolo abbastanza "agressivo" e un problema che ho da quando mi ricordo "di aver memoria" quindi d gia in addolescenza. credo sia causato dalla mia povera mamma...ovvero quando mi veniva cambiato il pannolino mamma lo metteva rivolto in giu, e io abituato così mi sembrava del tutto normale...nel periodo addolescenziale però alle prime erezioni che si manifestavano un pò in qualunque fascia oraria giornaliera essendo riolto verso il basso il pene ha preso la sua "brutta piega". non da problemi nel rapporto (se non far male alla partner nel momento dell'iserimento, e che dopo pochi minuti circa 5 avviene l'orgasmo) e dovuto alla sua curvatura cio? poi e al quanto imbarazzante sopratutto alla prima volta con una ragazza... ho letto forum dove si parla di riccorrere alla chirurgia, innanzi tutto c'è tanta paura, poi quanto costa? i rischi? si diminuisce di lunghezza? insomma vorrei saperne un pò più sull'argomento?! grazie mille già in anticipo alle risposte e al tempo dedicatomi!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro`Utente,le deviazioni del pene non sono dovute al posizionamento del pene in stato di riposo,quindi scagionerei Sua madre...Se il grado di curvatura
e' giudicato da un andrologo esperto tale da dover essere ridotto chirurgicamente,sara' lo stesso professionista a definire modi,tempi ed eventualmente costi dell'intervento.I tal caso si ottiene una riduzione della lunghezza di 1-2 cm..Cordialita'.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2000
caro lettore,

le confermo il parere del dottor Izzo riguardo la assoluta "non colpa" del posizionamento del suo pene tra i pannolini.
Si tratta di una malformazione congenita, non di qualcosa che sopravviene.
Qualche informazione in più la potrebbe trovare su www.andrologia.lazio.it
Si rivolga ad uno specialista andrologo chirurgo per un parere specifico sul suo caso
cari saluti