Utente 113XXX
Egregi Dottori,
non mi é piú possibile scoprire il glande a causa di una sorta di restringimento della pelle e ho forte vergogna a recarmi dal mio medico, essendo lei donna.
Non esiste una soluzione o un metodo da provare che mi possa evitare di andare a chiedere consulto al mio medico e soprattutto che mi possa evitare un intervento chirurgico?
Vi ringrazio dell´aiuto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
no, direi che alternative ad una visita chirurgica proprio non ne ha.
Le cose sono due:
1) può chiedere alla Sua dottoressa una impegnativa per una visita chirurgica e quindi recarsi, previo appuntamento, in un qualsiasi ambulatorio di un qualsiasi Ospedale o Università d'Italia, ed effettuare la visita dietro il solo pagamento del Ticket Sanitario previsto dalla legge (se non è esente).
2) può sottoporsi a visita presso lo studio privato di un Collega, con onorario professionale variabile.
Non perda ulteriore tempo ricercando su Internet una soluzione impossibile.
Auguri affetuosi e cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gentile utente,
no esiti a vincere i suoi timori nei confronti dei Medici e si rechi da uno Specialista Dermatologo per una diagnosi precisa del suo caso. Concordo col collega sull'inesistenza dei mezzi fai-da-te e sul fatto che il nostro servizio non può e non deve mai sostituirsi ad una visita specialista, né tantomento prescrizioni mediche "a richiesta".
il nostro servizio, a mio parere, è destinato ad un orientamento specialistico per i cittadini, col fine di orientarli a scegliere la strada più giusta e il professionista/struttura più adeguata per il loro problema.
Cari Saluti.
Dott.Luigi Laino
Dermatologo e Venereologo
[#3] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività
4% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile Utente, direi che ha avuto dai Colleghi delle risposte o meglio dei consigli ineccepibili.
Se proprio si vergogna della sua Dott.ssa di famiglia vada direttamente da uno Specialista e si faccia seguire e possibilmente operare dallo stesso.

Coraggio.. un cordiale saluto
[#4] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
caro utente il suo caso è chiaramente di pertinenza urologica, si tratta infatti di una patologia nota come fimosi, per cui le consiglio di rivolgersi proprio ad un collega urologo della sua zona.
Così come le ha già spiegato il collega Martino lei può farsi fare l'impegnativa dalla sua dottoressa per visita urologica e con essa andare presso un qualsiasi ambulatorio ospedaliero.
Tanti auguri.
dott.Daniele Masala