Utente 435XXX

Egregio dottore, ho 25 anni e sono affetto da sindrome di klinefelter. Ho effettuato già una tese circa 3 anni fa e hanno trovato degli spermatozoi immobili, che hanno crioconservazione. Mi hanno poi detto che non sanno se questi spermatozoi sono immobili perché morti oppure vivi ma pur sempre Immobili. Volevo chiederle com'è possibile che non si possa sapere? Volevo chiederle anche se nel caso di fecondazione assistita ci siano più probabilità che il feto risulti malato. Grazie mille. Cordialmente.

[#1] dopo  
Dr.ssa Stefania Zampatti
32% attività
8% attualità
12% socialità
GENZANO DI ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2013
Caro utente,

l'analisi che viene generalmente eseguita prima della crioconservazione è un'analisi rapida in cui si visualizzano gli spermatozoi al microscopio. In tal modo è facilmente verificabile la motilità, un po' più complicato verificarne la vitalità. Le suggerisco comunque di rivolgere le domande specifiche al centro ove ha eseguito la TESE oppure al centro ove sono stati crioconservati gli spermatozoi.
Per quanto riguarda la possibilità di trasmissione di malattie genetiche, il suo rischio, fatta eccezione per le anomalie correlate ai cromosomi sessuali, è paragonabile a quello della popolazione generale.

Cordialmente