Utente 435XXX

Salve,vorrei sapere una cosa au un mio amico di 37anni ..in stato vegetativo da marzo 2016..dopo una lite con tre persone e stato picchiato con dei ferri in testa dopodiché e andato in arresto cardiaco per quasi venti minuti...da quel giorno quasi dueci mesi lui si trova rigido apre gli occhi ...fa dei movimenti ma nulla di più. ..si nutre con la peg liquido nella pancia ed e traccheizzato (scusate la scrittura )con l'ossigeno. ...da dieci giorni si trova a casa e sempre la stessa cosa non ci sono miglioramenti...nessuno aiuta la moglie che lo accudisce hanno 4figli e la mia domanda e!!lui e in coma oppure e sveglio ! C'è la possibilità di risveglio oppure rimarrà così a vita?la rigidità passerà con delle fisioterapie oppure no?ha tre piaghe di decubito..grazie ..molto preoccupata....

[#1] dopo  
Dr. Otello Poli
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Buonasera a Lei,

il suo amico non è in coma (tant'è che respira autonomamente, ha gli occhi aperti e "...fa dei movimenti ...");
sembrerebbe essere vigile ma non cosciente (ovvero assenza di consapevolezza di sè e dell'ambiente circostante;
ma per difinire meglio il suo status (stato vegetativo oppre stato di minima coscienza...sarebbe necessaria una valutazione clinica di persona e la visione della documentazione sanitaria fino ad ora acquisita).
Analoga considerazione vale circa la questione: quanto possa migliorare e se "...la rigidità passerà...".
Le piaghe da decubito vanno trattate adeguatamente e rapidamente da personale specializzato poichè possono essere fonte di infezione loco-regionale fin anche sistemica.

Non comprendo "...nessuno aiuta la moglie...";
dove sono il SSN ed il SSR? Dove è la assistenza a domicilio da parte delle ASL?

Cordialmente.
[#2] dopo  
Utente 435XXX

Iscritto dal 2017
Grazie per la risposta dottore..un infermiere viene tutti i giorni solo per medicare le piaghe e basta...non uno fisioterapista non un semplice controllo da un medico ameno che lei non chiama il medico di famiglia...io chiedo ma e uno stato vegetativo o stato locked in visto che lui sente il solletico sente quando ko tocchi reagisce con le smorfie ,quando gli chiediamo di chiudere gli occhi se ci sente se ci vede lui chiude....quando lei gli fa dei massaggi lui soffre gli fa male fa degli scatti ..Domanda::.lei che ha tanta esperienza- un ragazzo giovanissimo e forte ha la possibilità di riprendersi o di tornare in sè cioè essere coscente di quello che vede intorno? Ha bisogno di una struttura CONVENZIONATA in Piemonte ben preparata? Lei lo ha portato a casa perché era in una casa di riposo senza fisioterapia senza nulla...pulizia bocca una volta al giorno se tutto va bene...pessimo servizio....però lei a casa senza uno stipendio tranne la pensione civile di 280€ e forse l'acompagnamento e tutto da definire!! Sembra che queste persone una volta a casa tutti li scordano come se non fossero mai esistite. .....grazie per la sua gentilezza. .
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Otello Poli
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Certamente necessita di una sttuttura del tipo "centro risvegli" dove si prendano anche cura degli aspetti logistici (medicazioni, riabilitazione motoria, ecc.)

Circa la domanda"io avrò anche tanta esperienza neurologica virca il paziente post coma ma non sono in grado di "prevedere". Non ho non visitato il paziente ne' visionato esami strumentali.

Una cosa incoraggiante è che sia uscito dal coma ed oscilli tra uno stato al momento vegetativo ed uno stato forse di minima coscienza.
[#4] dopo  
Utente 435XXX

Iscritto dal 2017
Da ieri sera che ha la febbre e sta mattina la moglie ha chiamato 118 vista la febbre di 38.9 fa delle smorfie sembra che ride e si piegha in due..non si capisce cosa ha ...tante vero che lei ieri sera ha provato a mettergli aposto la mandibola sotto( storta) con dei massaggi un po forti...sembrerebbe che lui abbia dei dolori proprio li....ha la mandibola sotto tutta da una parte e la faccia tutta rigida....non so come spieghare...adesso gli hanno fatto gli esami per vedere che non sia la.polmonite che porta la febbre...sarà ricoverato all'ospedale ..e che dio gli aiuta....
[#5] dopo  
Dr. Otello Poli
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Mi tenga aggiornato sulla evoluzione...
[#6] dopo  
Utente 435XXX

Iscritto dal 2017
Oggi sono stata con loro gli hanno fatto gli esami e hanno detto che ha qualche infezione ma nulla di più e che deve prendere l'antibiotico...la febbre e andata un pochino giù,sempre nei corridoi del pronto soccorso e alla fine hanno detto alla moglie che lo può portare a casa...lei ha chiesto il ricovero finché non trovano la struttura giusta per lui.."ha paura di portarlo a casa e l'indomani chiamare di nuovo pronto soccorso"se la febbre non scende....loro rifiutavanooo dicendo che non hanno posto per lui... non ci credo...adesso dopo tutta la giornata lo hanno portato al reparto di medicina 2 ....e domani vedremo....ma queste smorfie hanno detto che era dovuta alla febbre... sono senza parole da quello che ho visto oggi....il dottore dice che lui e fragile e puo prendere facilmente un infezione e dopo un secondo lo lascia nel corridoio dove tutti passano e s ene va..no comment...
[#7] dopo  
Dr. Otello Poli
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Concordo...
Non c'e' nulla da commentare
Questo è il servizio sanitario pubblico di questo Paese.
[#8] dopo  
Utente 435XXX

Iscritto dal 2017
I medici non vogliono mandarlo in un instituto per riabilitazione ma in un pensionato perché mi ha detto che lui e così e resta così e per lui non ci possono essere miglioramenti.....invece noi mentre eravamo li la figlia lo accarezzava e lui ha aperto gli occhi (cosa che non succedeva che lui aprisse tutti e due gli occhi insieme) e la guardava direttamente negli occhi sembrava che dicesse cosa sta sucvedendo? Non so come andrà a finire ma a noi sembra che si stia riprendendo.....
[#9] dopo  
Dr. Otello Poli
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Buongiorno a Lei,

Mi spiace ma "visto da qui" non ho evidenze per formarmi una opinione basata nè sullo stato clinico nè sugli esami strumentali effettuati.
Pertanto, in queste condizioni di contatto, non ho maniera per sostenere, a ragion veduta, alcuna delle due posizioni che mi illustra.

Cordialmente.
[#10] dopo  
Utente 435XXX

Iscritto dal 2017
Non so come potrei fare dove mandarle una foto o un'email con gli esiti....
[#11] dopo  
Dr. Otello Poli
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Non credo ci sia modo giacchè non è consentito dalle regole di Medicitalia l'invio di materiale sanitario.

Penso inoltre che non sarebbe assolutamente utile allo scopo...

Per poter esprimere un parere appropriato il paziente deve essere visitato di persona.

Eventualmente in qualità di vostro consulente esterno (come mi è più volte capitato di fare) una volta ottenute le autorizzazioni dall'Ospedale dove ora il paziente è ricoverato.

Ma c'è da dire che Roma ed Asti non sono poi così vicine nè ben collegate.
[#12] dopo  
Utente 435XXX

Iscritto dal 2017
Salve dottore eccomi dopo un po di tempo...goran adesso e stato mandato in casa di riposo a lunga degenza...i dottori dicono che per lui non ce più niente da fare ,mentre noiabbiamo dei video dove lui e seduto r dove risponde ai comandi tira fuori la lingua e lui tira fuori la lingua...seduto con la testa su se la tiene da solo e mi ascolta attentamente..... dove posso mandare un video?
[#13] dopo  
Dr. Otello Poli
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Il video, ritengo , dovrebbe farlo visionare ai medici che lo hanno in cura.
Non è infrequente che durante il giro visite il paziente sia scarsamente reattivo mentre durante le visite delle persone care la interazione e la contattabilita' aumentino in misura importante.
Ne ho visti parecchi di video girati dai parenti.
Non è importante che lo veda io quanto è fondamentale che lo visionino i colleghi.