Utente 896XXX
Salve, premetto che non ho nessun sintomo da meningite ma vorrei delle delucidazioni a riguardo dato che c'è molta confusione in giro sul tema in questo periodo. Vorrei sapere come si presenta o si manifesta la meningite e se può manifestarsi anche in una persona sana senza patologie ne sistema immunitario compromesso. Ho sentito parlare che si manifesta dopo un'otite, chi dice che si manifesta soltanto con una semplice febbre alta. Non amo fare ricerche su internet perchè sono un soggetto abbastanza ansioso e ipocondriaco perciò preferisco chiedere direttamente a voi medici.
Ho 37 anni e non soffro attualmente di nessuna patologia.
Grazie e buon lavoro.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
la meningite neningococcica si manifesta di solito con febbre alta, cefalea e rigidità nucale, che non è il mal di collo, spesso sintomi neurologici come apatia e obnubilamento del sensorio.
Le meningiti da altri patogeni, pneumococco in primis, danno una sintomatologia clinica simile.
E' molto difficile che una banale otite provochi una meningite: a meno che non sia tanto importante e trascurata da consentire ai batteri di raggiungere la Pia Madre.
Ma se per questo anche una infezione stafilococcica del naso può estendersi al cervello se supera la lamina cribrosa dell'etmoide.
Anche un foruncolo del labbro superiore può determinare una tromboflebite del seno cavernoso e la diffusione dell'infezione alle Meningi.
Ovviamente ci sono poi i quadri drammatici di sepsi meningococcica che in oltre il 90% dei casi portano a morte nel giro di 1 - 2 gg per una sepsi che induce una disfunzione multi - organo difficilmente arginabile.
Ma si può morire anche attraversando la strada sulle strisce pedonali, di morte aritmica (in italia una persona ogni 8 minuti), perchè le cade in testa un vaso di fiori sfuggito a una appassionata di pelargonie, da una finestra....
Ora sta bene, lo dice anche lei, e si goda la buona salute chè "del doman non c'è certezza", come scriveva Lorenzo il Magnifico.
Buona giornata.
Dott. Caldarola.