Utente 436XXX
gentile dottore,

di recente sono stato sottoposto a emogasanalisi con prelievo dal polso destro. A distanza di tre giorni continuo ad avvertire dolore nella zona del prelievo, soprattutto sotto movimento, qualche indolenzimento al braccio e avambraccio, infine forse un leggero gonfiore che potrebbe essere legato a questioni di un maggiore impiego al lavoro. Non ci sono rossori, indurimenti nè lividi in superficie che immagino dovrebbero essere visibili in caso di flebite. Come posso comportarmi nella circostanza?

Grazie per l'aiuto,

AA
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UN CONSULTO A DISTANZA

Gentile Utente,
il prelievo per emogasanalisi viene normalmente eseguito da una arteria (in questo caso la Radiale), condizione che rende più facile la formazione di piccoli stravasi ematici nei tessuti circostanti.
Si tratta generalmente di sequela di scarso rilievo tendente a risolversi spontaneamente nel giro di alcuni giorni.
Diversamente la cosa va sottoposta ad un controllo specialistico.