Utente 436XXX
Buongiorno, circa 2 mesi fa ho subito una sternotomia per un intervento di sostituzione aorta ascendente + plastica valvolare aortica (la valvola è bicuspide).
Mia moglie del peso di circa 60 kg ha dei problemi di necrosi alle anche, per cui una delle poche posizioni, ma comunque la più comoda per avere rapporti sessuali è che lei si sdrai in posizione prona su di me.
Chiedo cortesemente, visto l’argomento un po’ delicato, se qualcuno mi può dire se dopo l’operazione che ho avuto ci sono controindicazioni ad usare questa posizione e nel caso non ci fossero quanto tempo è consigliabile aspettare prima di iniziarla.
Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
12% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
A due mesi dall'intervento lo sterno si dovrebbe essere saldato. Se le hanno dato l 'ok per guidare o dormire di lato può fare qualsiasi cosa.

GI
[#2] dopo  
Utente 436XXX

Iscritto dal 2017
Grazie della celere risposta, in effetti sono da poco passati 2 mesi dall’intervento e da qualche giorno ho cominciato a guidare ed a dormire sui fianchi anche se a volte sento ancora qualche piccolo dolore o sensazione di tensione nella zona dello sterno. Spero faccia parte di un decorso regolare.
Approfitto della sua cortesia per porle un’ altra domanda che mi preoccupa e che nonostante abbia già posto ai medici curanti non mi è ancora del tutto chiara.
La mia valvola aortica anche se è stata riparata è comunque bicuspide (ultimo ecocardio: bicuspidia aortica con lieve stenosi in esiti di plastica valvolare grad max 25 mmhg) ed io vorrei sapere che cosa devo fare per mantenerla in buono stato allo scopo di scongiurare il più possibile un altro intervento (sia riferito alla valvola che a un’ altro eventuale aneurisma). Fin’ora, mi è stato risposto di mantenere sotto controllo la pressione arteriosa, di non fare sforzi eccessivi e di cercare di vivere serenamente ed in modo salutare. Io però vorrei sapere su quali valori pressori dovrei cercare di mantenermi? Ad esempio un cardiochirurgo mi ha consigliato di cercare di mantenere il valore sistolico il più basso possibile anche sotto i 100 se non mi da’ particolarmente fastidio. Ed anche sugli sforzi faccio fatica a capire che cosa potrò fare una volta passati tre o quattro mesi dall’intervento, per esempio quando andrò a fare la spesa potrò portare due confezioni di acqua (10/12 kg cad) una per mano e dopo averle alzate per metterle nel carrello? O portare un sacchetto di pellet (kg 15) magari facendo anche qualche gradino, così come prendere in braccio un bambino più o meno dello stesso peso? Ed avendo un piccolo appezzamento di terreno coltivato ad orto e giardino: vangare, zappare e usare il tosaerba il tutto con la dovuta calma?
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
12% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
Può far tutto. 110 di PA sarebbe l'optimum.

GI
[#4] dopo  
Utente 436XXX

Iscritto dal 2017
Molte grazie dottore mi è stato di grande aiuto