Utente 436XXX
salvve prima di natale mi sono accorto di avere un linfonodo gonfio vicino all'orecchio destro
sono andato dal mio medico che mi ha prescritto degli esami completi tra questi vi era la toxoplasmosi
mi è stato ordinato un antibiotico per una settimana e dopo mi è stato detto di rifare gli esami per vedere se la toxoplasmosi fosse guarita
gli esami indicano ancora valori alti
il mio medico ora mi dice di andare a fare esame x hiv ma io non ho mai avuto rapporti occasionali extra
vorrei sapere dato che il mio medico alla mia domanda ma risposto che questa è la prassi

mi potreste dire cosa sarebbe?
[#1] dopo  
Dr. Livio Bottiglieri
24% attività
4% attualità
12% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2016
Gentile Utente,
trascriva, se può, gli esami fatti con relativi valori, valori di riferimento ed unità di misura.
Visualizzando quelli, dovremmo essere in grado di dirLe qualcosa di preciso.
[#2] dopo  
Utente 436XXX

Iscritto dal 2017
LA RINGRAZIO PER LA RISPOSTA SOTTO I DATI DEGLI ESAMI
primo esame ESEGUITO IL 22/12/2016

toxo avidity igG 6
s-ab Epstein Barr VCA Igm 1.34
s-Ab Epstein Barr VCA IgG 64.19
S-Ab Epstein EBNA IgG 15.98

SECONDO ESAME ESEGUITO IL 16/01/2017

TOXOPLASMA-REFLEX TEST
Ab toxoplasma IgG 125.97
toxoplasma IgM 7.72
S-TOXO AVIDITY IgG 25
s-Ab Epstein Barr VCA IgM 1.00
S-Ab Epstein Barr VCA IgG 81.96
S-Ab Epstein Barr EBNA IgG 16.09


ATTENDO SUA RISPOSTA LA RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE
[#3] dopo  
Dr. Livio Bottiglieri
24% attività
4% attualità
12% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2016
Salve!
Negli esami effettuati il 22 dicembre mancano gli anticorpi verso il toxoplasma! Se li ha effettuati, li scriva!

In ogni caso, gli esami indicano che Lei ha avuto contatto con Toxoplasma ed Epstein Barr Virus in passato.
Non ha riportato i valori di riferimento che, purtroppo, sono fondamentali.

In base alla metodica utilizzata dal laboratorio (e quindi in base ai valori di riferimento) potrebbe essere possibile affermare che la Sua infezione da Toxoplasma possa risalire a più di 4/5 mesi prima (mettendo, quindi, in discussione la diagnosi di "toxoplasmosi" in base alla quale Le è stata data una cura). Tuttavia, per confermarlo, è fondamentale che Lei scriva i valori di riferimento poichè esistono metodiche che indicano tale periodo solo con valori superiori al 50-60% ed altre che indicano lo stesso periodo con valori già solo superiori a 1.

In attesa, un saluto.
Livio Bottiglieri


[#4] dopo  
Utente 436XXX

Iscritto dal 2017
si scusi non li avevo messo

Ab toxoplasma IgG 34.07
Ab toxoplasma IgM 9.01

la ringrazio attendo una sua risposta
[#5] dopo  
Dr. Livio Bottiglieri
24% attività
4% attualità
12% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2016
Nel caso della TOXO Avidity, riesce a dirmi se ci sono scritti dei valori di riferimento? Guardi sul referto del 16 gennaio!
[#6] dopo  
Utente 436XXX

Iscritto dal 2017
>60 alta avidità
50-60 risultato dubbio
<50 bassa avidità
[#7] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
per poterle fornire una risposta puntuale ho bisogno che lei riporti:
- il valore degli anticorpi anti VCA IgM +IgG con accanto i parametri di riferimento del laboratorio dove sono stati eseguiti.
Per quanto riguarda la Toxo:
- con una Avidity di 35, quindi estremamente bassa, un valore di IgM ancora presenti anche se a basso titolo ( deve riportare i valori di riferimento anche qui) e con un valore di IgG non altissimo ma sicuramente rappresentato (la prego di riportare i valori di riferimento!) a "naso" si può concludere che la sua infezione è RECENTE, che è in atto ancora la fase di switching IgM -->IgG.
Poichè tuttavia la Medicina non si fa "a naso", se vuole una risposta definitiva posti gentilmente quello che le ho chiesto.
In attesa, la saluto cordialmente.
Dott. Caldarola.
[#8] dopo  
Dr. Livio Bottiglieri
24% attività
4% attualità
12% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2016
Gentile Utente,
concordo con il Collega.
La avidità delle IgG ci prova che la Sua infezione è stata recente e che, di conseguenza, la diagnosi di toxoplasmosi è stata, con tutta probabilità e ragionevolezza, corretta.
Concordo col collega riguardo la situazione di passaggio tra IgM ed IgG e Le consiglio massima tranquillità perchè siano in una situazione di normalità.

Questo passaggio è naturale che avvenga. I Suoi tempi sono normalissimi.
Esegua gli esami che il Suo medico curante, che La ha visitata, Le consiglia ma con la massima tranquillità.
Da ciò che ci è stato detto (e dalle poche analisi trascritte) è difficile dedurre la necessità di effettuare analisi per HIV ma, con i limiti posti da un consulto a distanza, non posso esprimere altro parere.

Un saluto,
Livio Bottiglieri
[#9] dopo  
Utente 436XXX

Iscritto dal 2017
per il dottor caldarola le elenco tutti i dati
primo esame del 22/12
Ab toxoplasma IgG 34.07
Ab toxoplasma IgM 90.1
S-toxo avidity IgG 6
S-ab epstein Barr VCA IgM 1.34
s-Ab epstein Barr VCA IgG 64.19
s- Ab epstein Barr EBNA IgG 15.98

ESAMI DEL 16/01

Ab toxoplasma IgG 125.97
Ab toxoplasma IgM 7.72
S-toxo avidity IgG 25
S-ab epstein Barr VCA IgM 1.00
s-Ab epstein Barr VCA IgG 81.96
s- Ab epstein Barr EBNA IgG 16.09

ecco tutti gli esami come richiesto attendo una sua risposta

grazie
[#10] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
Le confermo che la diagnosi di Toxoplasmosi è corretta, l'infezione è recente e sta seguendo il suo naturale corso.
L'Avidity delle IgG anti Toxo aumenterà mano a mano che il tempo passerà e le IgG "invecchieranno".

Per quanto attiene alla infezione da EBV, forse non ci siamo capiti: vicino ad ogni risultato dovrebbe esserci un valore di riferimento.
Questo è particolarmente importante per le IgM, ancorchè il loro basso titolo, praticamente sovrapponibile nei due esami a distanza di 25gg e il titolo degli anticorpi anti VCA ed anti EBNA IgG, non alto e senza sostanziali variazioni in quasi un mese, lascino propendere per una infezione vecchia ma non vecchissima e dunque NON facciano pensare ad una mononucleosi acuta.
Ma senza i valori di riferimento, che lei si "ostina" a non riportare, non le posso rispondere con la stessa certezza con cui le ho risposto riguardo alla Toxo.

A tal riguardo, clinicamente non è affatto raro che la Toxoplasmosi si manifesti con una singola linfoadenopatia, cioè con un solo linfonodo ingrossato, che può allarmare medico e paziente.
Nel suo caso, con i limiti del consulto telematico, si può ragionevolmente affermare che quel linfonodo sia legato alla recente infezione da Toxoplasma e non alla mononucleosi.
Non conosco che terapia le sia stata somministrata per appena una settimana: la terapia per la Toxo. va somministrata a lungo ma solo se la forma è sintomatica (con febbre, malessere ecc) o in soggetti immunodepressi. Nel suo caso non c'era nessuno dei due requisiti quindi l'infezione avrebbe fatto il suo corso spontaneamente e sarebbe guarita, come sta facendo.

Infine, per quanto riguarda il test HIV, io non conosco la sua vita sessuale, se lei abbia un partner, se il suo partner sia fedele quanto lei.....
Poichè evidentemente tali dettagli non sono noti neppure al Collega che la segue realmente, è questo il motivo per cui le è stato consigliato l'HIV test, al quale per completezza tanto varrebbe affiancare la sierologia di screening per la Sifilide: TPHA/VDRL o R.P.R.
Sicuramente saranno negativi e lei si toglierà il tarlo che si è ormai insinuato nella sua mente.


Concludo invitandola a ripetere le analisi tra circa 20 gg (Toxo e EBV), insieme con emocromo ed altre indagini di routine che concorderà con il suo Curante.
Se vorrà potrà aggiornarmi: sarò lieto di darle il mio parere e seguire la evoluzione della sua Toxoplasmosi nel tempo.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.