Utente 348XXX
Gentili medici, mi rivolgo a voi per avere un parere in merito a un problema di mio marito di età 34.
Mio marito ha eseguito una visita presso un dermatologo venereologo a seguito di un problema intimo che riguarda principalmente taglietti al prepuzio, secchezza e una macchia biancastra sul grande.
In seguito alla visita gli é stato diagnosticato la presenza di Lichen.
Il medico ha prescritto una crema a base di cortisone e un detergente intimo.
Vorrei sapere se mi devo preoccupare a seguito di questa diagnosi.
In attesa di una vostra risposta
Cordiali saluti
Vi ringrazio come sempre per la Vostra disponibilità e professionalità
Grazie in anticipo

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentilissima

da esperto dico subito e chiaramente: si bisogna avere cura del Lichen sclerosus.

Con questo non dico di allarmarsi o alimentare ansie immotivate ma procedere con un iter diagnostico specifico che il vostro dermatologo dovrebbe illustrarvi a mio avviso;

dal mio punto di vista difatti, una diagnosi clinica deve essere (parlo in termini generali e non riferiti ad un caso che non posso conoscere da qui) è sempre opportuno effettuare un approfondimento dermoscopico e/o istologico.

Inoltre, il solo cortisone topico, pur costituendo a tutt'oggi un presidio di primo livello terapeutico, non dovrebbe essere utilizzato per lunghi periodi e dovrebbe essere coadiuvato o sostituito da altre terapie immunomodulanti e/o rigenerative microinfiltrative (PRP/PDRN ad esempio)

Le allego il sito monotematico di approfondimento che ho il piacere di curare scientificamente per avere un quadro più dettagliato della questione e leggere degli articoli scientifici di mia pubblicazione



senza dimenticare di leggere i tanti articoli sul lichen sclerosus presenti in

www.medicitalia.it

cari saluti

Dr Laino
[#2] dopo  
Utente 348XXX

Iscritto dal 2014
Gentilissimo Dott Laino, grazie per la Sua tempestiva ed esauriente risposta.
Il medico si è basato solo su un esame clinico e fatto diagnosi immediata senza esame di tipo istologico. Come mai? È il caso che cambi medico?
Inoltre questo medico ha scritto sul referto semplicemente la parola Lichen, senza aggiungere altro.
La diagnosi della parola Lichen, è generalizzata oppure fa immediatamente riferimento a quella che ha nominato Lei?
Sulla base dei sintomi di mio marito, che Le ho sopra citato, è riconducibile alla diagnosi di Lichen?
Questi che Le ho descritto, fanno parte di sintomi iniziali di malattia?
Mi scusi le domande ma sono un po' preoccupata, ma ho bisogno di un consiglio di un esperto come Lei.
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Il termine Lichen da solo non basta: Ruber Planus? Sclerosus? Aureus? Verrucoso?

Dal mio punto di vista senza alcun potere diagnostico da una sede telematica, potrei supporre che il collega si riferisse al Lichen sclerosus / Scleroatrofico, ma concertatevi con lui per maggior chiarezza.

cari saluti ancora.

Dr Laino
[#4] dopo  
Utente 348XXX

Iscritto dal 2014
Parlerò con il medico per avere maggiore chiarezza. Grazie dei suoi consigli,
Saluti a Lei