Utente 777XXX
Buonasera,
ragazzo di 29 anni, normopeso (178cmx66kg), non fumatore, bevitore occasionale, moderata attività fisica.
Da qualche mese lamento formicolii A.I SX E AA.SS; ho effettuato una visita fisiatrica, su indicazione MdB, che mi ha portato ad eseguire RX rachide in toto ed ecocolordoppler AAII venoso ed arterioso.
Il referto dell'eco conclude che il sistema arterioso e venoso degli AA.II sono nei limiti della norma.
Leggendo l'intero referto però ho trovato tale situazione: AORTA ADDOMINALE ED ASSI ILIACI A PARETI DIFFUSAMENTE CALCIFICHE DI CALIBRO REGOLARE.
L' angiologa stessa ha affermato che tale quadro è assolutamente normale e che posso aspettare almeno 20 anni prima di ripetere quest'esame.
Concludo dicendo che mesi fa ho effettuato una visita cardiologica in cui la mia aorta non manifestava nessun segno patologico ( però ero stato sottoposto solo ad una semplice eco).
Vorrei sapere se è il caso di sentire altri pareri, magari per approfondire meglio la situazione.
Grazie per l'attenzione.

N
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
le calcificazioni sarebbero ugualmente evidenti in entrambi gli esami.
Essendo esami in qualche misura operatore-dipendenti ed essendo il reperto alquanto atipico, sinceramente potrebbe essere indicato acquisire un ulteriore valutazione.
Il dato, qualora venisse invece confermato, potrebbe richiedere controlli più ravvicinati rispetto a quanto suggerito (venti anni?!).