Utente 436XXX
Gent.li Dottori,
mio figlio ha 11 anni. A dicembre è stato escisso un neo atipico presente sul polpaccio (presso struttura ospedaliera). Losanga della cute cm 1,71x1 sede di lesione pigmentata, piana, a margini irregolari, di cm 0,7x 0,5 .
L'esame istologico ha diagnosticato un nevo di Spitz.
Riporta quanto segue:
"Lesione melanocitaria caratterizzata dalla presenza di voluminosi nidi giunzionali e di piccoli nidi intradermici commisti ad un intenso infiltrato flogistico lindo-melanofagico. La lesione appare simmetrica con aspetti di ipercheratosi dell'epidermide. Margini di exeresi indenni. Nel complesso, il quadro morfologico depone per un Nevo di Spitz."

Il dottore che ha praticato l'escissione del neo, mi ha spiegato che la diagnosi mostrava solo l'aspetto morfologico del neo ed ha contattato lo specialista che si è occupato della biopsia il quale, a quanto pare, non ha potuto aggiungere altre informazioni a ciò che aveva già scritto. Mi è stato detto, inoltre, che il bambino dovrà sottoporsi a visita di controllo tra 2 mesi ed ha parlato dell'eventualità di riaprire la sede del neo.
Le mie domande sono queste:
- il nevo di Spitz è un tumore?
- è possibile ripetere l'esame istologico richiedendo il campione inviato a laboratorio o questo viene distrutto dopo l'esame?
- cosa significa "infiltrato flogistico-melanofagico"?
Vi ringrazio cortesemente per le risposte che saprete dare ad una madre un pò apprensiva.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentilissima

rispondo segnatamente alle sue domande:

- il nevo di Spitz è un tumore?

R: No il nevo di Spitz è una lesione benigna

- è possibile ripetere l'esame istologico richiedendo il campione inviato a laboratorio o questo viene distrutto dopo l'esame?

R: Assolutamente si, è onere del laboratorio conservare i vetrini ed il blocchetto istologico di un paziente per 10 anni e consegnarlo su richiesta allo stesso per ulteriori verifiche

- cosa significa "infiltrato flogistico-melanofagico"?

R: E' una situazione che in questo contesto non deve creare alcun allarme. Non entro nei particolari istologici, perchè di nostra competenza, ma ripeto molto chiaramente non è nulla di cui preoccuparsi.

A disposizione per ulteriori ragguagli
Dr Luigi Laino

[#2] dopo  
Utente 436XXX

Iscritto dal 2017
La ringrazio tantissimo per la sua tempestiva risposta.

Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Prego Signora, cari saluti e in bocca a Lupo!
Dr LAINO