Utente 387XXX

Buonasera,

sono una ragazza di quasi 22 anni, 6 giorni fa mi si è presentata una fortissima tonsillite, tutto associato con febbre al di sopra di 38.5 e episodi di vomito. Il giorno dopo probabilmente proprio in relazione al vomito di giovedì la situazione era peggiorata in quanto le tonsille erano molto più gonfie tanto da non riuscire a parlare ne a deglutire nulla, nemmeno acqua, ed erano molto più scure e poi si sono ricoperte di pus. Guardando bene ho visto poi anche alcune afte in corrispondenza delle tonsille.
Solo oggi posso dire di stare meglio, dopo una cura di 5 giorni con antibiotico Cefixoral. Ad ogni modo in questi 6 giorni mi sono indebolita molto poiche non ho mangiato per i primi 3 giorni, bevevo a stento ed ero anche molto provata psicologicamente sia perché non sopportavo il dolore che di notte non mi permetteva di dormire sia perché in questi giorni avrei dovuto sostenere un'esame all'università. (È in effetti un periodo per me particolarmente stressante).

Venerdì, quindi dopo due giorni dall'inizio di questa tonsillite e la febbre ho casualmente toccato mentre mi lavavo delle bollicine a livello delle grandi labbra e un po di bruciore all'ingresso della vagina. Ho subito pensato ad una candidosi aggressiva per via dei medicinali che stavo prendendo e per la mia leggera "immunodepressione", anche perché purtroppo la candida vaginale è mia compagna di vita da un bel po' di tempo. Il giorno dopo si sono formate della vere e proprie vescicole laddove avevo queste bollicine, e ne ho notate anche altre molto doloranti e ieri alcune avevano già perso il contenuto e avevo un dolore molto più acuto. Ad oggi io ho due tre bollicine su entrambi le grandi labbra ma gia con crosticina, senza essere mai diventate vescicole, circa 3 vescicolette(non molto piccole) all'interno delle piccole labbra a sx e due a dx molto dolore solo durante la minzione e perdite un po giallastre ma inodore.

Ho subito pensato all'herpes poiché da piccola per diversi anni, dopo esposizioni al sole avevo sempre l' herpes labiale e comunque tornando alle vescicole genitali mi ricordano proprio quelle che avevo alle labbra. Comunque da circa 8-9 anni non ho più avuto questi episodi di herpes labiale in nessuna circostanza.

Ora mi chiedevo se questo herpes genitale potesse in qualche modo essere legato a quello che mi portava l' herpes labiale, magari rimasto latente e risvegliato da questo momento di stress e di debolezza fisica e del mio sistema immunitario. So che in genere si tratta di due hsv diversi, ho letto moltissimo in questi giorni riguardo questo virus ma non ho trovato una spiegazione, poiché non ho rapporti sessuali da quasi 2 mesi, e prima comunque li ho avuti per 5 anni con la stessa persona che non ha mai manifestato herpes genitale né labiale.

Vorrei avere un po' di chiarezza sulle possibili dinamiche dell' infezione alla luce di questa situazione, mi scuso per la lunghezza del testo, e la ringrazio in anticipo.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr.ssa Sonia Maria Devillanova
24% attività
20% attualità
16% socialità
SELARGIUS (CA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2013
È assolutamente vero che esistono un Herpes di tipo 1 che predilige la zona labiale e un herpes 2 che predilige la zona geniatale, ed il contagio è normalmente sessuale. Il problema è che ci sono portatori sani, hanno contratto il virus senza manifestazioni e questo soprattutto per l'herpes labiale. Bisogna considerare anche il virus varicella Zoster. Il metodo più sicuro per vedere se si è venuti a contatto con virus è la ricerca delle IgG e IgM specifiche per Herpes 1 - 2 e varicella zoster. La presenza delle IgG mostra che è presente il virus nel nostro organismo le IgM che la patologia è in atto. Cordiali saluti