Utente 437XXX
Buonasera,
Chiedo gentilmente vostro consulto circa quanto mi è capitato.
20 giorni fa mi sono recata presso un centro di medicina estetica qualificato per sottopormi ad una prima seduta di radiofrequenza (viso + collo) per contrastare i primi segni dell'invecchiamento (ho 38 anni e prima di questo trattamento non ho mai effettuato nulla se non qualche pelling)
Un po' timorosa circa i possibili effetti collaterali (soffro di tiroidite di hashimoto e fibromialgia) vengo rassicurata dal personale che mi tranquillizza in merito e procede con il trattamento (il macchinato utilizzato è Pro wave ice; durata circa 40 minuti)
Durante il passaggio del manipolo sul volto, bagnato con il gel, avvertivo delle vibrazioni sotto cutanee che l'operatrice mi diceva essere normali ed effetto della stimolazione del collagene e che da lì a breve sarebbero andate via.
Il problema è che oggi a distanza di 20 gg dal trattamento avverto esattamente le stesse vibrazioni sottocutanee al volto che sentivo durante la seduta (sono davvero molto fastidiose; in particolare le sento sulla zona perilabiale e verso gli zigomi; variano di intensità; è come se le onde fossero rimaste sotto la mia pelle e continuassero a lavorare; la sensazione poi è accentuata la sera quando sono sdraiata a letto)
In questi giorni ho più volte chiamato il centro per chiedere spiegazioni a riguardo e la risposta è stata che si tratta della mia pelle che sta reagendo e che io probabilmente ho una sensibilità maggiore rispetto ad altre persone; sinceramente sono molto preoccupata che tale sensazione non vada via e vorrei capire se questa sensazione è effettivamente normale e che con il tempo andrà via via scemando oppure se c'è la possibilità che il macchinario abbia danneggiato il mio tessuto.
Non so davvero a chi rivolermi per poter capire di che cosa si tratta ed eventualmente trovare una soluzione a questo enorme disagio
Ringrazio e porgo cordiali saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentilissima Signora,
personalmente la posso aiutare dicendole che non ho mai avuto pazienti che mi abbiano riferito tali sintomi dopo utilizzo di radiofrequenza, né posso ipotizzare come possa esserci un nesso tra la metodica ed eventuali alterazioni cutanee così gravi da provocare disagio a distanza. Potrebbe trattarsi di una casualità, nel senso che i sintomi potrebbero essere legati a qualche altra condizione che possa essere stata slatentizzata dalle seppur minime sollecitazioni elettriche. La cosa più ragionevole è ritornare al centro, chiedere che i professionisti verifichino con la ditta produttrice della radiofrequenza se sono stati riferiti casi analoghi, farsi indirizzare - sulla base di ciò - ad uno specialista per approfondimenti (ad esempio un neurologo).
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 437XXX

Iscritto dal 2017
Gentilissimo dott. Brunelli la ringrazio per la celerità nella risposta; procederò come da lei consigliato. Cordiali saluti